sabato , 19 Giugno 2021
Scuola, nuovi indirizzi anche green in Veneto

Montecchio, lavori per 700mila euro nelle scuole

Montecchio Maggiore – Ammonta a più di 700 mila euro l’investimento che l’amministrazione comunale di Montecchio stanzierà per rendere più moderne, confortevoli ed efficienti dal punto di vista energetico alcune scuole del Comune.

Ai nastri di partenza l’intervento alla scuola dell’infanzia Piaget. Entro la fine di questo mese cominceranno infatti le opere di rifacimento della copertura del blocco centrale che ospita il salone d’ingresso, interessato da alcune infiltrazioni d’acqua. In calendario nel periodo estivo, così da non intralciare lo svolgimento delle lezioni, i lavori per il miglioramento energetico della scuola primaria Don Milani e della scuola secondaria di primo grado Marco Polo.

L’intervento alla primaria prevede la sostituzione delle due caldaie che oggi riscaldano due zone dell’edificio con altri due caldaie a condensazione, che consentiranno di ridurre i consumi. Inoltre entrambe saranno a servizio dell’intero stabile. Questo significa che il riscaldamento sarà assicurato a tutti i locali anche nel caso di rottura di uno dei due dispositivi.

I lavori alla Marco Polo prevedono, invece, la sostituzione di una cinquantina di serramenti, così da garantire un migliore isolamento termico. Verrà inoltre eseguita una modifica all’impianto di riscaldamento, che permetterà una sua migliore regolazione.

La giunta comunale ha infine approvato uno studio di fattibilità per il completo rifacimento dei bagni della scuola primaria Zanella. Prossimamente saranno rifatti i servizi e gli impianti. Lo stanziamento coprirà anche le spese per la sostituzione delle porte delle aule.

“Eseguiamo questi interventi – ha sottolineato il sindaco di Montecchio Maggiore, Milena Cecchetto – con lo scopo di migliorare lo standard qualitativo di alcune scuole, senza dimenticare tutti gli altri edifici scolastici e comunali, per i quali valuteremo di volta in volta le priorità”.

“Gli istituti coinvolti – ha specificato l’assessore alla manutenzione del patrimonio, Carlo Colalto – sono quelli che presentavano le criticità maggiori e, d’accordo con le dirigenze scolastiche, abbiamo quindi deciso di intervenire nel modo più veloce possibile per risolverle”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità