Senza categoria

Marostica, confermata la Bandiera arancione

Marostica – Marostica confermata Bandiera arancione anche per il triennio 2018-2020. Lo annuncia il Touring club italiano che da 20 anni assegna la prestigiosa certifcazione ai comuni con meno di 15 mila abitanti dell’entroterra italiano, come programma di sviluppo e valorizzazione turistica dei borghi in Italia. Sono nove in Veneto le Bandiere arancioni: Arquà Petrarca e Montagnana, nel padovano, Asolo e Portobuffolè nel trevigiano, Malcesine e Soave, in provincia di Verona, Mel e Sappada, nel bellunese, ed infine appunto Marostica.

“La Bandiera arancione – spiega il Comune di Marostica – è pensata dal punto di vista del viaggiatore e della sua esperienza di visita: viene assegnata alle località che non solo godono di un patrimonio storico, culturale e ambientale di pregio, ma sanno offrire al turista un’accoglienza di qualità. Il marchio ha una validità temporanea.  Ogni tre anni i Comuni devono ripresentare la candidatura ed essere sottoposti all’analisi del Touring club che verifica la sussistenza degli standard previsti e garantisce così ai viaggiatori un costante monitoraggio della qualità dell’offerta turistica e alle amministrazioni uno stimolo al miglioramento continuo”.

Al termine dell’ultima fase d’analisi e verifica, che si è conclusa a dicembre 2017, il Touring ha assegnato quindi 227 Bandiere arancioni, fra le quali Marostica, per premiare e promuovere uno sviluppo turistico sostenibile. Su oltre 2.800 candidature in questi 20 anni solo l’8% ha ottenuto il riconoscimento.

Sul sito dell’organizzazione, a proposito di Marostica, Bandiera arancione da più di 10 anni, si legge: “La località si distingue per un efficiente servizio di informazioni turistiche, un’ottima accessibilità e mobilità interna e per l’alto valore e il buono stato di conservazione delle risorse storico culturali. Un ricco e diversificato calendario eventi viene organizzato annualmente dal comune, che riserva agli ospiti e ai visitatori una calda accoglienza ed una speciale ospitalità”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button