giovedì , 29 Aprile 2021
Maltempo sul Veneto

Ancora Maltempo. C’è il rischio valanghe

Venezia – Ancora maltempo sulla nostra regione. Le previsioni indicano infatti precipitazioni sul territorio regionale, più consistenti e anche abbondanti sulla fascia montana e pedemontana specie tra la serata di oggi e il primo mattino di domani. Non mancherà la neve in quota, con il limite delle nevicate intorno ai 1600-1800 m., in abbassamento martedì. I venti saranno forti meridionali in quota e significativi rinforzi di scirocco sulla costa.

Sulla base della situazione meteo, il Centro funzionale decentrato della Protezione civile regionale ha emesso una serie di avvisi contenenti lo Stato di preallarme e lo Stato di Attenzione per criticità geologica e idrogeologica e per rischio valanghe. Lo stato di preallarme per criticità idrogeologica è stato dichiarato dalle 14 di oggi alle 20 di domani sul bacino Piave-Pedemontano (Belluno-Treviso).

Lo stato di attenzione riguarda i bacini idrografici Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone; Basso Brenta-Bacchiglione; Basso Piave, Sile e Bacino scolante in Laguna; Livenza, Lemene e Tagliamento. La fase operativa di attenzione per criticità geologica nel bacino Alto Piave (Belluno) è limitata all’area della frana di Perarolo di Cadore.

Sulla montagna veneta, entro la giornata di domani, sono previsti in quota apporti di 50-70 centimetri di neve fresca nelle Dolomiti meridionali e nelle Prealpi Centro orientali. Il pericolo di valanghe, con la dichiarazione dello stato di attenzione, è 3-marcato lunedì, in aumento sulle Dolomiti a 4-forte martedì, in relazione alla quantità di neve fresca che sarà caduta e del limite pioggia/neve di lunedì (anche 1800 metri).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità