Breaking News

Influenza, Veneto sotto la media nazionale

Venezia – Cinque veneti su mille hanno dovuto fare i conti con l’influenza nella settimana tra Natale e Capodanno. L’incidenza, che per la precisione è di 4,81 per mille, è molto inferiore alla media nazionale (11,11 casi ogni mille assistiti). E’ questa la situazione fotografata dal secondo Rapporto regionale sulla stagione influenzale diffuso oggi e realizzato dalla direzione prevenzione della Regione elaborando i dati inviati da una rete di 104 medici sentinella sul territorio.

La relazione predisposta indica però anche il primo decesso ufficialmente correlabile all’influenza. Si tratta di una persona di 53 anni, residente in provincia di Belluno, che soffriva di gravi patologie pregresse. Spulciando le cifre del Rapporto, si calcola che nell’ultima settimana elaborata, vale a dire quella compresa tra il 25 e il 31 dicembre, il virus influenzale abbia costretto a letto 23.605 persone, il che porta il totale, da inizio sorveglianza (ottobre), a 66.988 casi.

“La fascia d’età più colpita – sintetizza una nota della Regione – è quella dei bimbi tra zero e quattro anni, con un’incidenza di 15,15 casi ogni mille: una impennata rispetto ai dati precedenti. La seconda fascia pediatrica (5-14 anni), che nel primo Rapporto risultava essere la più colpita, ha comunque registrato una forte crescita, con 7,14 casi ogni mille. Più contenuti, invece, gli aumenti tra gli adulti e gli anziani, con questi ultimi che segnalano il tasso d’incidenza (1,98 casi per mille) più basso tra le diverse fasce d’età”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *