Breaking News
Sicurezza nei parchi, Rucco: “Risultati importanti"
Sicurezza nei parchi, Rucco: "Risultati importanti"

Campo Marzo, Donazzan: “Colpa di chi governa”

Venezia – “Questo è il degrado conseguente alla tolleranza. Arrivare a morsicare un’altra persona, peggio, un militare in divisa, merita l’espulsione immediata di un soggetto incompatibile con la civiltà italiana”. E’ il duro commento dell’assessore regionale di Forza Italia, Elena Donazzan, alla notizia dell’aggressione, da parte di un profugo nigeriano, ad alcuni militari che si trovavano in servizio a Campo Marzo, a Vicenza.

“Solidarietà alle forze dell’ordine e ai militari che sono da poco a Vicenza ma che verosimilmente pensano di trovarsi a Scampia – ha proseguito Donazzan. Vicenza è diventata in questi anni un luogo di degrado e non sono sufficienti le mostre o la sua bellezza monumentale a bonificare ciò che accade fuori dallo stretto raggio di piazza dei Signori”.

“A pochi passi dal centro, infatti, c’è l’orrore del degrado, della sporcizia, della violenza. La colpa è di una amministrazione comunale buonista e tollerante nei confronti di tutto ciò che non è vicentino e che trova qui accoglienza a spese dei vicentini”.

“Incredibile poi che l’aggressore sia tornato a piede libero. Penso che anche su questo l’amministrazione non sia esente da colpe. Perché se in una città i rappresentanti del governo locale fossero persuasivi nei confronti della magistratura o facessero sentire la loro indignazione, ad esempio per una immediata scarcerazione del soggetto che ha offeso e vilipeso la divisa e quindi l’Italia, anche la magistratura interpreterebbe le norme in modo più vicino al sentire comune della gente”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *