Breaking News

“Sul bel Danubio blu”, torna l’operetta a Vicenza

Vicenza – Cambio di genere negli spettacoli fuori abbonamento al Teatro Comunale di Vicenza. Domenica 28 gennaio, alle 16, torna infatti l’operetta con un’originale produzione della Compagnia Corrado Abbati, che porta in scena un titolo molto rappresentativo del genere viennese: “Sul bel Danubio blu”. Lo spettacolo propone, sulle note dei celebri valzer di Johan Strauss figlio, la rappresentazione gioiosa di un’epoca ai suoi ultimi bagliori. Il titolo, più che un semplice valzer, è il simbolo di un mito che ancora oggi vive e si rinnova, un’espressione di buonumore, di voglia di vivere, di fare festa.

Corrado Abbati cura l’adattamento e la regia, mentre le coreografie sono di Giada Bardelli, l’allestimento è di Inscena Art Design, la direzione musicale di Marco Fiorini. L’operetta ha voluto celebrare, nella scorsa stagione, il centocinquantesimo anniversario di uno dei più celebri valzer di Johann Strauss figlio, che venne eseguito per la prima volta in occasione dell’Esposizione universale di Parigi nell’estate del 1867. Da allora, “Sul bel Danubio blu” è diventato popolare a livello internazionale, sicuramente il valzer più celebre scritto dal compositore austriaco e uno fra i più noti brani di musica classica di tutti i tempi, tanto da essere eseguito tutti gli anni nel Concerto di Capodanno dai Wiener Philharmoniker.

“E’ questo uno spettacolo – spiega il regista – che segue i canoni stilistici della classica operetta con gli inevitabili e comici equivoci uniti alla musica delle più belle operette danubiane: alcune molto famose, altre saranno una piacevole sorpresa per il pubblico italiano”. La Compagnia di Corrado Abbati, con oltre 25 anni di attività, è una garanzia per questo genere di spettacolo e si distingue  per la varietà e le qualità degli allestimenti. Per l’operetta “Sul bel Danubio blu” al Teatro Comunale di Vicenza i biglietti sono esauriti, disponibili solo in caso di rinuncia dei possessori (www.tcvi.it).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *