venerdì , 17 Settembre 2021

Furti al discount. Nei guai addetto alla vigilanza

Chiampo – Madicke Diop, un 38enne originario del Senegal, residente a Vicenza, è stato arrestato ieri sera dai carabinieri della stazione di Chiampo. Per lui l’accusa è di furto aggravato continuato ai danni del discount Eurospin di via Grumello, a Chiampo, con l’aggravante di avere commesso il reato con abuso di prestazione d’opera, perché l’uomo in quel punto vendita lavorava come addetto alla vigilanza.

Dal dicembre 2017 il responsabile del negozio aveva iniziato a registrare degli ammanchi di merce. Preoccupato, si era così rivolto ai carabinieri e i primi accertamenti svolti avevano indirizzato i sospetti dei militari verso un dipendente di una cooperativa di Vicenza, il 38enne poi arrestato.

Da una ricostruzione degli eventi pare che gli episodi di sottrazione della merce fossero iniziati proprio quando l’uomo aveva cominciato a lavorare come addetto alla vigilanza antitaccheggio in vari punti vendita di quella catena di discount. I carabinieri hanno quindi organizzato dei servizi di osservazione sul posto con l’intento di cogliere sul fatto il responsabile dei furti.

E ieri pomeriggio l’uomo è stato visto dai carabinieri prelevare, a più riprese, della merce dagli scaffali (un robot da cucina, un paio di cuffie wifi e un puzzle per bambini) e trasportarla all’esterno, nascondendola nello spazio tra il cancello di ingresso ed il muro perimetrale. I militari hanno atteso ancora e, dopo le 20, hanno notato il 38enne recuperare i prodotti e avvicinarsi alla fermata dell’autobus per tornare a casa.

In quel momento gli uomini dell’arma sono usciti allo scoperto e l’hanno bloccato. La merce è stata restituita al direttore del negozio, mentre Diop è stato arrestato e accompagnato nelle camere di sicurezza della compagnia di carabinieri di Valdagno. Questa mattina, al termine dell’udienza per direttissima, il 38enne è stato condannato a quattro mesi di reclusione e al pagamento di una multa di 400 euro, con il beneficio della sospensione condizionale.

Sono in corso ulteriori indagini per verificare se l’arrestato sia coinvolto in altri analoghi episodi, verificatisi nei punti vendita della stessa catena di supermercati, ubicati nell’ovest vicentino, dove ha ricoperto il ruolo di addetto alla vigilanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità