Non sono bastati, alla VelcoFin, i 23 punti di Melisa Brcaninovic per conquistare la vittoria contro Milano
Non sono bastati, alla VelcoFin, i 23 punti di Melisa Brcaninovic per conquistare la vittoria contro Milano

Basket, VelcoFin sconfitta da Milano ma resta quinta

Vicenza – Sconfitta casalinga, per 42-57, della VelcoFin Vicenza, impegnata ieri sera contro le arancioni de Il Ponte Casa d’aste Milano. Questo stop nella seconda giornata di ritorno del campionato di serie A2 di basket femminile permette alle ragazze allenate da Franz Pinotti di acciuffare in classifica le biancorosse, a quota 22, che si mantengono comunque mezzo passo avanti alle lombarde. Il -15 incassato al PalaGoldoni, infatti, non è sufficiente a ribaltare il +20 che Ferri e compagne avevano rifilato alle milanesi a domicilio nella gara di andata.

Pozzecco, Guarneri, Canova, Maffenini e Picotti compongono il quintetto meneghino, Santarelli, Federica Destro, Brcaninovic, Zanetti e Ferri quello della VelcoFin, alla quale bastano 24 secondi per firmare il suo primo, ed unico, vantaggio 2-0. Poi Guarneri e Canova, dall’arco, danno segnali di mini fuga lombarda, 2-5, che Vicenza è brava ad annullare al quarto minuto, 7-7. Tripla di Maffenini e rimbalzo offensivo trasformato in canestro da Guarneri ed ecco che Milano costruire il +5, 7-12, che poco dopo diventa +11, 7-18, grazie ad un parziale di 0-11. Vicenza rompe il digiuno con un libero di Monaco e con il piazzato di Ferri, per il 10-20 di fine primo quarto.

Dopo l’ennesimo rimbalzo d’attacco di Guarneri, che vale l’11-24 di metà frazione, le biancorosse si aggrappano a Brcaninovic: in due occasioni Melisa ristabilisce il -10 con le triple del 14-24 e 17-27, prima di griffare l’incoraggiante -5, 22-27, a chiusura di una bella circolazione di palla che rinfranca gli animi vicentini. Un minibreak ospite, 0-4, favorito da Pozzecco e Maffenini manda le squadre negli spogliatoi sul 22-31.

Il Ponte mantiene l’inerzia della gara assicurandosi un margine che oscilla tra le 9 (24-33) e le 11 lunghezze (24-35) fino a quando, ancora Brcaninovic, trova il fondo della retina da tre, 29-36, che diventa 30-36 grazie al tiro libero concesso per un fallo subito. Al trentesimo la VelcoFin è ancora costretta ad inseguire, ma i 6 punti di ritardo, 33-39, non sono certo uno svantaggio irrecuperabile. Gli ultimi dieci minuti procedono a strappi: in apertura Vicenza riduce il passivo, 34-39, ma Milano ripristina le distanze, 34-45. Le biancorosse ricuciono un altro po’, 40-47, ma le ospiti piazzano un altro importante break, di 10-2, che vale la vittoria per 42-57.

Il prossimo impegno ufficiale della VelcoFin è in programma il 17 febbraio. Questo periodo di sosta è dovuto al posticipo della terza e quarta giornata, con San Martino di Lupari e con Villafranca di Verona (in programma rispettivamente il 4 e l’11 febbraio), chiesto, e concesso dalle società padovana e veronese, a causa dell’indisponibilità di Melisa Brcaninovic, impegnata con la nazionale di Bosnia ed Erzegovina nelle qualificazioni ai prossimi Europei.

Vicenza: Destro Martina, Monaco 2, Mingardo, Destro Federica 1, Gulino ne, Gamba, Ferri 6, Bercaninovic 23, Santarelli 2, Zanetti 4

Milano: Novati 2, Pozzecco 10, Guarneri 19, Rossi 5, Martelliano 8, Perini ne, Canova 3, Maffenini 7, Grassia ne, Picotti 2, Quaroni ne, Toffali 1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *