mercoledì , 20 Ottobre 2021
Isabelle Yacoubou, centro francese in forza al Famila Schio
Isabelle Yacoubou, centro francese in forza al Famila Schio

Basket Eurolega, Schio in trasferta a Montpellier

Schio – La quarta giornata di ritorno di Eurolega riserva alle arancioni del Beretta Famila Schio una trasferta in Francia. Domani, al Palais des Sports de Lattes, è infatti in programma il match con le padrone di casa del Basket Lattes Montpellier Agglomération (Blma).

Le Gazzelle biancoblù, allenate dal tecnico Rachid Meziane sono il fanalino di coda del girone B: al loro attivo hanno una sola vittoria e dieci sconfitte. Sei successi e cinque stop, invece, per le scledensi, che occupano il quarto posto in graduatoria e dopo la sconfitta di giovedì scorso contro Cracovia, in casa Schio l’intenzione è quella di rimettere subito la barra a dritta per centrare l’obiettivo del passaggio del turno.

Ad introdurre la contesa delle 20, che sarà trasmessa in diretta streaming sul canale Youtube della Fiba, è Isabelle Yacoubou, centro francese del Beretta. “Andiamo a Montpellier per vincere, con lo stesso spirito che mettiamo in tutte le partite. E poi dobbiamo continuare il processo di miglioramento di gioco e intesa. Loro non sono la stessa squadra dell’andata e comunque, come sempre, ogni gara fa storia a sè”.

Rispetto all’incontro dello scorso 23 novembre, che ha visto le arancioni conquistare la vittoria al PalaRomare, la società transalpina ha infatti risolto il contratto con Giorgia Sottana (accasatasi a Fenerbahce) ed inserito nel roster Sugar Rodgers e Camille Little. Entrambe hanno esordito in maglia biancoblù due giorni fa, nella vittoriosa gara di Coppa di Francia, la Joë Jaunay, contro Tarbes.

“Non sappiamo come approcceranno la partita – ha concluso Isa – ma per esperienza dico che vorranno fare bene davanti il loro pubblico dimostrando il loro valore e quindi saranno cariche. Per me è un incontro particolare, non solo perché torno in Francia, ma anche perché l’anno scorso, proprio dopo il match con Montpellier, mi sono fermata per operarmi. E, devo dirlo, sono molto emozionata”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità