Autonomia del Veneto, verso una pre-intesa

Venezia – Nel corso di un incontro che si è tenuto ieri al Ministero degli affari regionali, il presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, ha fatto il punto con il sottosegretario, Gianclaudio Bressa, sull’andamento del negoziato per la autonomia del Veneto. Un faccia a faccia che Zaia ha poi definito “produttivo e positivo”, annunciando che ci si avvia alla firma di una pre-intesa “che è già una pietra miliare” e che dovrebbe arrivare “prima dell’avvio della campagna elettorale vera e propria”.

Il confronto di ieri si è incentrato sulle cinque materie (sanità, lavoro, ambiente, istruzione e Unione Europea) già poste sul tavolo ma il presidente della Regione ha anche aggiunto che conta “di inserire e concordare un ulteriore pacchetto di competenze prima della firma della pre-intesa, all’interno della quale andranno inseriti anche tempi certi per il lavoro futuro che si andrà a fare con il governo che scaturirà dalle elezioni.

“Da parte nostra – ha sottolineato Zaia – non contempliamo interruzione del lavoro, che continuerà con il nuovo governo partendo dalla pre-intesa che regolerà modalità e tempi”. Per quanto riguarda i finanziamenti, il governatore li ha definiti “un aspetto fondamentale che andrà discusso con il Ministero dell’economia e delle finanze” sottolineando che “i finanziamenti dovranno essere rispettosi di quello che una Regione manda a Roma e che deve tornare sul territorio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *