Dettaglio del campanile di Asiago con la neve. (Foto tratta dal sito www.asiago.it)
Dettaglio del campanile di Asiago con la neve. (Foto tratta dal sito www.asiago.it)

Asiago, messo in sicurezza il campanile del duomo

Asiago – Il Comune di Asiago ha stanziato 22 mila euro per le spese sostenute per la messa in sicurezza della torre campanaria del Duomo cittadino. I lavori per il consolidamento del campanile monumentale di Asiago si sono resi indispensabili e urgenti poiché, durante un sopralluogo, era stato rilevato che le strutture murarie sopra le quattro arcate della cella campanaria non erano munite di appositi tiranti. Spingevano quindi sui quattro pilastri d’angolo, indebolendoli. L’intervento ha quindi eliminato il problema inserendo i necessari tiranti in acciaio ancorati internamente ai quattro angoli del paramento murario.

È anche prevista la sostituzione di tutte le vetrate danneggiate delle finestre, la cui possibile caduta a terra avrebbe potuto creare un serio pericolo per la pubblica incolumità. Infine saranno ripristinati i parapetti delle scale e sarà eseguito un intervento di manutenzione all’impianto di illuminazione.

“Questa prima tranche di lavori – ha spiegato il sindaco di Asiago, Roberto Rigoni Stern -, che hanno interessato la sola parte muraria e strutturale del campanile, si è rivelata indispensabile e prioritaria rispetto al programmato intervento di manutenzione straordinaria e ristrutturazione del complesso campanario. Come amministrazione comunale abbiamo quindi accolto la richiesta del parroco, don Roberto Bonomo, intervenendo con un importante contributo economico”.

“Il Comune di Asiago – ha aggiunto Franco Sella, assessore comunale ai lavori pubblici – ha sempre provveduto alla manutenzione ordinaria e straordinaria del Duomo, della chiesa di San Rocco e della chiesa Curaziale del Sasso. Questi, oltretutto, erano degli interventi molto importanti nell’ottica non solo di manutenzione, ma anche di messa in sicurezza per la pubblica incolumità di chi si trovava a transitare nella zona adiacente al campanile”.

Dello stesso avviso anche don Roberto Bonomo. “Con la ristrutturazione della torre campanaria – ha infatti commentato il parroco – si è pensato di sistemare anche la struttura muraria e alcune finestre pericolanti e potenzialmente pericolose. È stata un’occasione per completare i lavori di consolidamento del campanile”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità