Provinciavicenzareport

Arzignano attonita per le morti dei suoi ragazzi

Arzignano – “Nulla può consolare il dolore di un genitore nel perdere un figlio. Nessuno può capirlo, tranne chi l’ha già provato. Ma voglio esprimere la mia vicinanza e quella della giunta, del consiglio comunale di Arzignano e dell’intera cittadinanza, alle famiglie colpite da questi gravi lutti, sperando che possa portare un po’ di conforto”.

Così oggi il sindaco di Arzignano Giorgio Gentilin (nella foto in alto), esprimendo il cordoglio della sua amministrazione per le tragedie che si sono abbattute ieri sulla comunità arzignanese, con la morte di due ragazzi, il primo in un incidente stradale ed il secondo ucciso, assieme ad un amico, dalle esalazioni di monossido di carbonio di un braciere nella casetta di montagna dove trascorrevano qualche giorno di vacanza.

I due ragazzi di Arzignano, come è noto, sono morti in due diverse circostanze, ma a qualche ora soltanto di distanza l’uno dall’altro. “Purtroppo, queste due giovani vite, – riprende il sindaco –  sono state spezzate, solo poche settimane dopo un altro evento tragico, la morte di un giovane arzignanese nello scorso mese di novembre. Ci stringiamo a voi. In questi momenti le parole servono a ben poco, ma vi chiediamo di accettare le nostre sentite condoglianze e la nostra vicinanza”.

Insomma, la città del Grifo in questo periodo è sconvolta dalle tragedie che l’anno colpita, portando via giovani vite in un modo tanto incomprensibile quanto doloroso per tutti.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button