martedì , 14 Settembre 2021

A Tezze di Arzignano dodici nuovi alloggi alloggi Erp

Arzignano – Dodici nuovi alloggi di edilizia residenziale pubblica saranno realizzati nella frazione di Tezze di Arzignano. A stabilirlo è il protocollo d’intesa siglato questa mattina dal primo cittadino arzignanese, Giorgio Gentilin, e dal commissario straordinario dell’Ater di Vicenza, Valentino Scomazzon.

Oltre alla costruzione dei dodici alloggi in via Mure, da assegnare in affitto a canone sociale, l’estensione dell’area concessa dal Comune all’azienda territoriale edilizia residenziale, contenuta nell’accordo, si traduce nella possibilità di costruirne un’altra dozzina, per un totale di ventiquattro unità abitative.

“Il Comune di Arzignano – precisa una nota del municipio – cederà gratuitamente all’Ater la proprietà di un’area di superficie complessiva di circa 2.458 metri quadrati, con potenzialità edificatoria di massimo 5351 metri cubi. L’Ater si impegna a progettare e realizzare l’intervento, con almeno dodici appartamenti, tenendo conto delle maggiori esigenze che emergono dalle graduatorie per l’assegnazione degli alloggi pubblici e a realizzare i lavori applicando idonee caratteristiche tecniche volte al risparmio energetico, garantendo un indice di prestazione energetica globale corrispondente alla classe B”.

“Con questo protocollo – ha commentato Alessia Bevilacqua, responsabile dell’ufficio Casa di Arzignano – andiamo a completare un proficuo percorso assieme all’Ater di Vicenza, che permetterà nei prossimi anni di dare una risposta ai cittadini che hanno esigenze abitative particolari e necessitano di un alloggio popolare. Questo permetterà anche di rinnovare il patrimonio Erp di Arzignano. Ricordo inoltre che, nel bilancio 2018, abbiamo stanziato 300 mila euro per la ristrutturazione di alloggi, operazione che permetterà di ottenere altre dieci unità abitative”.

“Oggi – ha spiegato, dopo la firma del protocollo, Scomazzon – abbiamo dato il via libera alla realizzazione dei primi dodici alloggi a Tezze. L’obiettivo è quello di avviare la costruzione ad inizio 2019 e di concluderla quindi entro l’anno”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità