Breaking News

Vicenza, “L’acciarino magico” al Teatro Astra

Vicenza –  “L’acciarino magico”, una fiaba di Hans Christian Andersen poco nota ma ricca di significati, andrà in scena domenica 28 gennaio, alle 17, al Teatro Astra di Vicenza, proposta dalla compagnia Il baule volante nell’ambito della rassegna “Famiglie a Teatro”. L’autore danese si ispirò per questo testo alla storia di “Aladino e la lampada magica” contenuta nella raccolta di novelle “Le mille e una notte”. Lo spettacolo, scritto e interpretato da Andrea Lugli, verte su contenuti significativi, come la speranza nel futuro, l’indomita forza della gioventù, l’importanza del coraggio ma anche della prudenza e, ancora, il saper andare nel profondo, superare la paura.

Con Lugli, voce corpo narrante, è protagonista l’accompagnamento sonoro dal vivo di Stefano Sardi, con i suoi virtuosismi e le sue sorprese fatte di canto, suoni ed evoluzioni multimediali. Per quanto riguarda la storia narrata, un soldato marciava tornando dalla guerra, con uno zaino quasi vuoto e la pancia pure, ma nel cuore aveva grandi speranze e sentiva il mondo sorridergli. Cammina cammina, incontrò una strega che, in cambio del suo coraggio, gli offrì monete d’oro, d’argento, rubini e diamanti. Inizia così una serie di avventure dove trovano posto un cane fatato, ricchezze, fortuna ma anche pericoli, vicoli oscuri, speranze, profezie, incontri misteriosi, l’amore di una bella principessa e persino un immancabile lieto fine.

“L’acciarino magico, del 1835 – spiega Andrea Lugli -, è la prima fiaba scritta da Andersen, allora trentenne: un giovane uomo pieno di entusiasmo e con l’idea fissa di diventare un grande artista. Sarà per questo che non assomiglia a nessuna delle fiabe che scriverà negli anni successivi, piena com’è di movimento, avventura, addirittura di ottimismo e fiducia nel futuro. Tanto che viene da chiedersi se l’abbia davvero scritta lo stesso autore del Brutto anatroccolo, della Sirenetta e della Piccola fiammiferaia. Di certo sappiamo che nella composizione della trama si è più che ispirato a Le mille e una notte, epopea di racconti del mondo arabo che furoreggiava al tempo in Europa. Per info e prenotazioni: telefono 0444 323725, info@teatroastra.it, www.teatroastra.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *