Breaking News

Vicenza, ecco il piano 2018 di gestione dei rifiuti

Vicenza – La tassa sui rifiuti (Tari) a Vicenza non subirà aumenti nel 2018. L’annuncio è stato dato ieri dall’assessore alla progettazione e sostenibilità urbana del Comune di Vicenza, Antonio Dalla Pozza, insieme al direttore di Aim Ambiente Ruggero Casolin. “Questo è possibile – ha spiegato l’assessore – anche grazie alle manovre attuate in questi anni in tema di raccolte differenziate, con la diminuzione dei quantitativi di rifiuti avviati in discarica e all’inceneritore. La raccolta differenziata in città è passata dal 48,60 per cento, del 2008, al 72,40 per cento di oggi, con una crescita di 25 punti percentuali. Si tratta di un risultato significativo per Vicenza, che attualmente primeggia per la raccolta differenziata sia in Veneto, confermandosi terzo comune capoluogo dietro a Belluno e Treviso, sia in Italia, al quarto posto tra le città con più di centomila abitanti”.

Antonio Dalla Pozza
Antonio Dalla Pozza

“Speriamo di migliorare ulteriormente nel 2018 – ha aggiunto l’assessore –, avvicinandoci al target del 75 per cento. Anche per quanto riguarda i costi, Vicenza è tra le prime 15 città più virtuose in Italia per il minor impatto tariffario con un costo nel 2016 di 204,21 euro all’anno a utenza contro una media nazionale che si aggira sui 296 euro. Grazie a un investimento di 2 milioni e mezzo di euro nell’ultimo quadriennio, inoltre, sono stati oltre 60 i nuovi mezzi acquistati che hanno consentito di rinnovare di quasi il 50 per cento il parco mezzi. I nuovi acquisti sono stati scelti per le loro specificità ecologiche, tecnologiche e di sicurezza per i lavoratori”.

Il piano finanziario 2018 relativo al servizio di igiene urbana a Vicenza prevede una serie di azioni per il miglioramento del servizio, con un’estensione della raccolta porta a porta della frazione organica nella zona di Laghetto, Polegge, Riviera Berica, strada Carpaneda e la strada statale verso Padova. Questo porterà a un aumento di cinquemila utenze, in modo da evitare il pendolarismo dei rifiuti da altri comuni o conferimenti impropri.

Sono anche in programma misure di contrasto del fenomeno degli abbandoni di rifiuti, con il potenziamento della vigilanza, in sinergia con la polizia locale. Si proseguirà inoltre con le campagne informative, il potenziamento del servizio di pulizia delle piazzole, la verifica e l’incrocio dei dati di utilizzo dei sistemi di raccolta con calotta, l’estensione di servizi domiciliati della raccolta della carta e della plastica ad integrazione dei servizi di raccolta porta a porta e di prossimità sia per le attività commerciali che per scuole, uffici pubblici e luoghi ricreativi.

È prevista, inoltre, la sostituzione dei dispositivi di conferimento al Villaggio del Sole e a San Pio X, passando da quelli con 16 litri di capienza a forma ogivale a quelli con calotte sferiche e una capienza maggiore del 30 per cento. Tra le misure in programma ci saranno anche la consegna gratuita di una seconda chiavetta per l’accesso ai contenitori con calotta al fine di incentivarne l’utilizzo e il raddoppio della frequenza di svuotamento dei bidoncini dell’organico. L’obiettivo per il 2018 è ridurre ulteriormente il quantitativo di rifiuti indifferenziati avviati a smaltimento arrivando a 19 mila tonnellate annue, con una percentuale pari al 73,6 per cento di raccolta indifferenziata. Si consideriamo che nel 2008 le tonnellate raccolte erano pari a 45 mila. È prevista, inoltre, l’attivazione di un servizio di ricicleria mobile, ovvero di raccolta itinerante di rifiuti particolari nei quartieri della città.

“Con l’introduzione dei sistemi di raccolta porta a porta – ha spiegato Dalla Pozza –, sia domiciliata che di prossimità, è emersa infatti la problematica del corretto conferimento di rifiuti particolari, che attualmente possono essere portati in ricicleria. Si tratta, ad esempio di pile, farmaci, piccoli elettrodomestici, toner. Pur trattandosi di rifiuti di piccole dimensioni, è più difficile che l’utente li conferisca ai centri raccolta. Verrà quindi istituita una modalità di ritiro di questo rifiuti con un sistema stradale itinerante in occasione dei principali mercati rionali settimanali”. Il raccoglitore mobile sarà posizionato nei quartieri di Maddalene il lunedì, Ferrovieri il martedì, San Bortolo il mercoledì, santa Croce Bigolina il giovedì, Laghetto il venerdì, Bertesinella il sabato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *