Breaking News
La situazione in strada Cul de Ola dopo le intense piogge del febbraio 2016
La situazione in strada Cul de Ola dopo le intense piogge del febbraio 2016

Vicenza, ok a lavori idraulici in Strada Cul de Ola

Vicenza – Presentato questa mattina, a Palazzo Trissino, a Vicenza, il progetto definitivo per la sistemazione idraulica di strada Cul de Ola, nel quartiere di Anconetta, per un importo complessivo di 200 mila euro, 150 mila euro dei quali a mutuo mentre 50 mila euro finanziati dal Progetto europeo Life Veneto adapt.

Il Comune ha infatti aderito al bando europeo Life+ con il progetto “Veneto adapt – Central Veneto cities networking for adaptation to climate change in a multi-level regional perspective”, con l’intenzione di adottare l’approccio “Veneto Adapt” nella riqualificazione dell’area agricola di strada Cul de Ola, fortemente provata dagli allagamenti, soprattutto in occasione di intensi acquazzoni.

“Il progetto Life Veneto Adapt – ha spiegato l’assessore alla progettazione e sostenibilità urbana Antonio Marco Dalla Pozza – ci consente di sperimentare alcune soluzioni innovative sul tema della resilienza, ovvero dopo aver lavorato per anni sulla prevenzione delle cause del cambiamento climatico ora lavoriamo sugli effetti, a causa del diverso carattere delle precipitazioni, che in tempi limitati si concentrano in modo abbondante”.

“Interverremo in due modi: con un’azione strutturale, costituita dagli interventi sulla rete idraulica, e con azioni immateriali, costituite dal passaggio dal Piano d’azione per le energie sostenibili (Paes) al Piano d’azione per le energie sostenibili e il clima (Paesc)”.

Nel dettaglio, l’intervento di sistemazione idraulica ha come obiettivo la definizione delle opere necessarie per la risoluzione delle criticità idrauliche. La progettazione si è basata su uno studio idraulico eseguito da Acque Vicentine in occasione delle forti piogge del febbraio 2016. Sono stati poi effettuati ulteriori rilievi e il modello di calcolo già adottato è stato aggiornato ed esteso all’idrografia a valle del tratto studiato.

In particolare, le criticità maggiori si sono manifestate con l’allagamento di parte del tratto di strada Cul de Ola compreso tra il sottopasso ferroviario Vicenza – Treviso e strada Bertesina, mentre a nord della ferrovia i livelli d’acqua dei fossati risultavano poco al di sotto del piano stradale.

“Il progetto – ha sottolineato l’assessore alla cura urbana Cristina Balbi -, che ha come obiettivo quello di risolvere in maniera strutturale e definitiva i problemi di questa zona, prevede di allargare la condotta di smaltimento delle acque meteoriche, ora sottodimensionata, e di regolarizzare il piano di pendenza per un tratto lungo 160 metri”.

Le opere previste riguardano infatti il rifacimento di un tratto tombinato mediante posa di condotte scatolari di dimensioni 1,20 metri per 0,80 metri, al fine di adeguare le sezioni idrauliche ed eliminare i tratti in contropendenza ottenendo un’unica pendenza. Sono inoltre in programma la pulizia, il risezionamento e la regolarizzazione di alcuni tratti di canali e fossi a cielo aperto, la realizzazione e rifacimento di pozzetti caditoia e di allacci alle utenze e il ripristino delle superfici interessate dai lavori. Sono previste opere di sistemazione agraria della parte a sud della ferrovia con rinaturalizzazione di fossi e canali previo risezionamento e adeguamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *