Breaking News
Nicola Zanini
Nicola Zanini

Un Vicenza in cerca di sé stesso riceve l’Albinoleffe

Vicenza – Mentre non si sa ancora come finirà la soap opera della vendita del Vicenza Calcio, con il susseguirsi di accuse reciproche tra chi vende e chi dovrebbe comprare, una trattativa che va avanti su due fronti, se non di più, ed un milione e mezzo di euro da pagare entro pochi giorni, domani i biancorossi cercano di addolcire un po’ l’amaro calice propinato ormai da tempo ai tifosi. Lo faranno confrontandosi con l’Albinoleffe, alle 14.30, allo stadio Menti. Reduci da una vittoria benefica sul piano del morale, ai danni dei cugini del Bassano, l’augurio è che ci riprovino domani, magari anche convincendo di più sul piano del gioco.

Certo, lo spettro di un futuro incerto aleggerà sul verde del Menti, ed i giocatori difficilmente potranno ignorarlo. “Non è un momento facile ma siamo dei professionisti – ha detto oggi nel pre partita con la stampa il tecnico biancorosso Nicola Zanini -. Certe situazioni le ho vissute da calciatore e riesco probabilmente a passarci sopra, ma il gruppo, anche i più giovani, sta dando un grande segnale. C’è positività negli allenamenti e nei confronti quotidiani. Abbiamo l’obbligo, principalmente nei confronti nostri e dei tifosi, di dare il cento per cento contro l’Albinoleffe”.

“Quello che ho chiesto alla squadra è di dare continuità – ha aggiunto -, componente che fa morale, sistema la classifica e ci darà la possibilità, durante la sosta, di lavorare in modo più sereno. Serve dare tutto in queste due ultime gare che ci aspettano prima della pausa. Sarà un finale d’anno importante per tutti con l’obiettivo di lasciarci alle spalle un momento difficile ed avere poi il modo di riprogrammare i mesi finali. C’è ancora la possibilità di fare bene”.

Corre infine l’obbligo di ricordare che in occasione della partita di domani, su richiesta della questura, il Comune di Vicenza ha disposto un’ordinanza di divieto di somministrazione e vendita di bevande da asporto in contenitori di vetro e lattine nella zona dello stadio, a partire dalle 12 fino al termine dell’evento sportivo. Il divieto riguarda tutti gli esercizi pubblici, i venditori ambulanti e le attività commerciali e artigianali presenti nell’area delimitata da viale Trissino, via Bassano, viale dello Stadio, viale Margherita e via Arzignano. La sanzione prevista per chi non rispetta il divieto può raggiungere i 500 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *