Thiene, torna la Mostra dei presepi artistici

Thiene – La città di Thiene propone anche quest’anno la Mostra dei presepi artistici, giunta alla sua quindicesima edizione. E’ un’esposizione di grande richiamo non solo per il vasto pubblico, ma anche per molti artisti italiani ed europei che presentano le loro opere. L’evento è organizzato da Confartigianato e Confcommercio del mandamento di Thiene, in collaborazione con il Comune thiese e la Pro Loco, ed il fondamentale contributo del Gruppo presepi Lampertico. La direzione artistica è di Silvia Sandini.

La mostra sarà inaugurata venerdì 15 dicembre 2017, alle 18.30, e rimarrà visitabile fino al 14 gennaio. Il primo da essere aperto alle visite del pubblico sarà quello di Piazza Chilesotti, al monumento ai caduti, un presepe commemorativo della Grande Guerra, un piccolo gioiello artistico in legno che ricorda il terribile inverno del ’17 nelle zone limitrofe alla città, che furono teatro di terribili battaglie. Il presepe vuole anche essere segno di pace e di incontro dei popoli ed è stato realizzata da Guido Cortese, classe 1948, thienese con alle spalle una vita nel lavoro creativo presso le Ceramiche di Bassano.

Alle 19 ci si sposterà in Sala Borsa, nella sede di Confcommercio di via Montello, dove l’inaugurazione continuerà con l’apertura della Mostra dei presepi, diverse e notevoli rappresentazioni della natività, esibizioni lignee che uniscono artisti e artigiani locali. Da segnale anche che per questa quindicesima edizione della Mostra dei presepi, all’esterno della sede Confcommercio sarà esposta una Panda Prima serie, che parteciperà all’evento di beneficenza Panda Raid, per portare materiale di cancelleria nelle scuole del Nord Africa

“L’obiettivo della mostra – ha messo in evidenza Andrea Piovan, presidente di Confartigianato  Thiene – è quello di mantenere viva la tradizione del presepe e di porre l’attenzione sugli aspetti storici, religiosi e culturali che stanno alla base di questa importante tradizione. Una mostra adatta a tutti, non solo ai grandi appassionati del presepe, perché la Natività riesce sempre a trasmettere un sentimento di tenerezza, stupore, famigliarità. Quella famigliarità che sta che sta alla base della maggior parte delle imprese artigiane che Confartigianato rappresenta, e che ci fa capire ancora una volta quanto il mondo artigiano sia parte della società in cui viviamo e ci muoviamo”.

“In un suo recente articolo – è il commento di Franco Benvegnù, direttore mandamentale di Confcommercio – il giornalista Federico Guglia ha scritto che è difficile, anche per un non credente, immaginare un segno di serenità più intenso di quello rappresentato dal presepe. Raffigurare la nascita di Gesù è molto più che tramandare una tradizione. Significa indicare una speranza per tutti, perché una nuova vita è sempre una nuova alba: donarla, accoglierla e condividerla con gioia prescinde da qualunque fede. Esprimo quindi il plauso all’impegno e alla passione del Gruppo presepi Lampertico che ricrea a Thiene le atmosfere del Natale”.

“I presepi esposti saranno oltre una sessantina – ha infine spiegato Domenico Saccardo, coordinatore del Gruppo presepi di Lampertico –. Tra le novità di quest’anno segnalo il presepe di Cracovia di oltre due metri di altezza e quello realizzato con i reperti della grande guerra ritrovati su Pasubio, Altopiano di Asiago e Lagorai. Notevole anche il grande presepe ambientato in Palestina con statue realizzate da Guido Cortese”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *