Claudio Monteverdi
Claudio Monteverdi

Serata Monteverdi al Teatro Comunale di Vicenza

Vicenza – Una serata in onore di Claudio Monteverdi, a 450 anni dalla nascita del musicista. E’ la Società del Quartetto a proporla, al Teatro Comunale di Vicenza, mercoledì 6 dicembre alle 20.45, nell’ambito sua stagione concertistica. Di scena sarà Walter Testolin, che guiderà le voci di De labyrintho e gli strumenti antichi di Rosso Porpora, fra madrigali, arie e balli seicenteschi. Cantante, direttore, docente, studioso e divulgatore musicale, Walter Testolin dedica da molti anni il suo impegno alla conoscenza e diffusione del repertorio vocale polifonico del Rinascimento, ambito nel quale è considerato uno dei più significativi esecutori.

Walter Testolin
Walter Testolin

Come cantante si è esibito, in concerti e registrazioni discografiche, con i principali direttori della scena musicale rinascimentale e barocca europea e con ensemble come La Petite Bande e il Coro della Radio Svizzera Italiana. In veste di docente tiene regolarmente corsi e masterclass presso prestigiose istituzioni in tutta Europa, mentre come studioso ha pubblicato numerosi saggi e ha curato la parte dedicata al Madrigale all’interno del progetto editoriale “Il contributo italiano alla storia del Pensiero”, di prossima pubblicazione per Enciclopedia italiana Treccani.

Nel 2001 Testolin ha creato l’ensemble vocale De labyrintho, che in breve si è imposto come uno dei più significativi gruppi a cappella del panorama internazionale. Ospite dei maggiori festival europei, De labyrintho ha finora registrato sette album che si sono conquistati consensi e premi. Fra questi il “Premio Amadeus”, come miglior disco dell’anno e il “Gramophone Critic’s Choice”. È di prossima pubblicazione un cd dedicato a Josquin Desprez.

L’altro protagonista del concerto, ovvero il collettivo musicale Rosso Porpora Ensemble, è nato nel 2010 con l’obbiettivo di offrire la propria interpretazione al repertorio musicale sacro e profano che dal tardo Rinascimento copre tutta l’era del Barocco. Con la direzione artistica di Walter Testolin l’ensemble ha già partecipato a numerosi festival internazionali suscitando unanimi consensi. Nell’agosto di quest’anno la sua performance al Festival Laus Polyphoniae di Anversa è stata salutata come “uno dei momenti di massima intensità della rassegna”.

Per il concerto celebrativo di mercoledì sera Walter Testolin ha scelto di presentare una serie di madrigali, arie e balli che prevedono organici diversi e abbracciano un arco temporale che corrisponde alla maturità artistica di Monteverdi quando, dopo l’esperienza mantovana, operò a Venezia. Ricordiamo che Claudio Monteverdi naque nel maggio del 1567, a Cremona Claudio Monteverdi. Fu un personaggio geniale e rivoluzionario, che operò fra Mantova, alla Corte dei Gonzaga, e Venezia, conquistando grande fama in tutta Europa. Biglietti come sempre disponibili anche online (www.tcvi.it).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *