Breaking News

Schio, scoperta casa a luci rosse. Tre denunce

Schio – Negli ultimi mesi erano state più di una le lamentele giunte alla centrale operativa della Polizia locale Alto Vicentino, di Schio. Cittadini del centro storico scledense segnalavano che, in un appartamento di piazza Almerico Da Schio, a tutte le ore del giorno e della notte, c’era un continuo via vai di uomini, segno evidente di un’attività di prostituzione. Il comando della polizia locale dava così il via agli accertamenti, predisponendo servizi in abiti borghesi con i quali si è ben presto trovata la conferma ai sospetti.

Sono stati anche fermati vari clienti della “casa”, che hanno riferito che nell’appartamento si potevano ottenere rapporti sessuali spendendo tra i 50 e i  70 euro. Per… chi non si accontenta poi, c’era anche l’opzione di avere a completa disposizione due ragazze, contemporaneamente, al costo di 300 euro. Ieri pomeriggio,  30 novembre, alle 15,40, gli agenti hanno fatto scattare il blitz. Prima hanno fermato un cliente, proprio all’uscita dalla casa, poi sono saliti nelle gaudenti stanze per una accurata perquisizione.

Naturalmente è saltato fuori tutto l’armamentario del caso: olio lubrificane, salviettine umidificate e centinaia di preservativi. Sono stati trovati anche 320 euro in contanti, edidentemente l’incasso dell’attività di prostituzione. Per impedire che l’attività potesse continuare, l’appartamento è stato sottoposto a sequestro preventivo, e messo a disposizione dell’autorità giudiziaria. Due cittadini italiani e una donna di nazionalità cinese sono stati invece denunciati in concorso per favoreggiamento della prostituzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *