Breaking News
Banche venete, i risparmiatori incontrano la politica

Puppato: “Fondo per i risparmiatori ora è legge”

Roma – Con l’approvazione della legge di stabilità, anche il fondo per la tutela delle vittime di reati finanziari, ideato dalla senatrice Laura Puppato e poi presentato da un emendamento del Pd in Commissione bilancio, dal capogruppo Santini, diventa legge con fondi raddoppiati rispetto a quanto previsto inizialmente.

“Questo fondo – ha commentato Puppato – è il frutto di un lavoro lungo, ma che ho voluto fortemente portare a termine assieme ai colleghi veneti e al sottosegretario Baretta. Ritenevo necessario infatti che dovesse esserci un segnale chiaro e coerente rispetto alle attese dei risparmiatori già da questa legge di stabilità, ovvero che lo Stato non abbandona chi è stato vittima di un così grave reato. Contro ogni previsione pessimistica sparsa a piene mani anche da talune realtà associative antigovernative, siamo riusciti a far approvare fondi importanti prima di 50 milioni di euro, ed ora di 100″.

“Ringrazio quindi – ha poi concluso la senatrice – tutti i colleghi che hanno contribuito, sia al Senato che alla Camera, le associazioni dei consumatori come Codacons, Federconsumatori e altre per aver insistito di prevedere l’ammissione veloce tramite un arbitrato di Anac, com’era nelle previsioni iniziali del mio originario emendamento e come avevo chiesto con un ordine del giorno di luglio, che aveva previsto la commissione di conciliazione. Ancora una volta, solo il Pd e le forze di maggioranza hanno avuto la forza e la responsabilità di offrire soluzioni laddove gli altri si limitano a speculare sui problemi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *