Breaking News
Otello Dalla Rosa
Otello Dalla Rosa

Primarie, vince Dalla Rosa. Alta l’affluenza ai seggi

Vicenza – Domenica 3 dicembre, ore 22.00 – Sarà Otello Dalla Rosa il candidato sindaco del centrosinistra alle elezioni amministrative di Vicenza della prossima primavera. E’ lui infatti ad uscire vincitore dalle primarie che si sono svolte in questa fredda domenica 3 dicembre, e che hanno fatto registrare per altro una notevole partecipazione, raddoppiando il dato di affluenza ai seggi delle precedenti. Sono stati infatti 6.387 i vicentini che si sono espressi, mentre furono circa 3.500 nel 2008, quando l’attuale sindaco Achille Variati si confrontava per la candidatura con Giovanni Giuliari.

Otello Dalla Rosa ha ottenuto 2.740 voti, superando sul filo di lana Giacomo Possamai, che ne ha raccolti 2.700. E’ stato un testa a testa dunque, ed un chiaro segnale della voglia di cambiamento dei vicentini dato che il terzo candidato, Jacopo Bulgarini d’Elci, era colui che invece incarnava di più la continuità con l’attuale amministrazione, essendone il vicesindaco ed uomo molto vicino allo stesso Variati. I voti per Bulgarini d’Elci si sono fermati a quota 932, molto distanziato dunque dagli altri due.

Ed è stato proprio da lui che è arrivato il primo commento, affidato alla sua pagina Facebook. “Cari amici, ho perso, e perso male – si legge nel post di Bulgarini d’Elci – . Davvero male. Mi spiace per tutti quelli che ho deluso. Speravo di poter far meglio, di saper tradurre le tante cose fatte in questi anni, e apprezzate, in un progetto di città futura. Ho provato a costruire una campagna costruita sulla speranza, sul coraggio, sulla visione di una città che poteva riscoprire ambizione e grandezza. Ho sperato che una campagna indipendente, senza partiti alle spalle potesse comunque risultare convincente e vincente. Ma ho fallito, e ho fallito in modo pesante. Colpa mia, punto e a capo. Grazie a chi mi ha aiutato. Un bacio a tutti!  La vita continua”.

Quanto a Otello Dalla Rosa, ricordiamo che, pur essendo iscritto al Pd come Possamai, rappresentava l’istanza più indipendente non solo rispetto all’attuale amministrazione comunale ma anche rispetto a quella che potremmo definire l’ortodossia del partito, i cui uomini di maggior peso si erano invece schierati soprattutto con Possamai. Con un passato nel partito socialista, del quale era stato a suo tempo anche consigliere comunale proprio a Vicenza, Dalla Rosa ha raccolto attorno a sé anche molto consenso da sinistra e nell’ambito del sociale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *