Breaking News

Numero chiuso a Ingegneria, Donazzan critica

Venezia – “Ingegneria a numero chiuso? Mi sembra una scelta miope, in netta controtendenza rispetto alle esigenze del mondo del lavoro e di sviluppo del Paese. L’Italia è la nazione con il minor numero di laureati nelle materie scientifiche e l’università di Padova introduce il numero chiuso in alcuni dei corsi di laurea della Scuola di ingegneria?”

Elena Donazzan
Elena Donazzan

E’ questa la prima reazione dell’assessore all’istruzione, alla formazione e all’università della Regione del Veneto, Elena Donazzan, alla decisione del senato accademico del Bo’, una questione che l’assessore si propone di sottoporre al Tavolo regionale di coordinamento dei rettori delle università del Veneto, giudicandola “una scelta di programmazione e che come tale va discussa”.

“All’Italia e al Veneto – continua Donazzan – servono più ingegneri, più fisici, più matematici, invece dalle nostre facoltà escono avvocati, psicologi o docenti di lettere, purtroppo destinati a trovare occupazioni poco rispondenti con la loro qualifica. Il numero chiuso andrebbe messo, casomai, nelle facoltà umanistiche, in modo da selezionare davvero i più bravi e motivati. Quella di programmare al ribasso gli accessi nelle facoltà scientifiche, e per giunta in quelle di eccellenza, mi sembra una programmazione universitaria alla rovescia, lontana dalle esigenze degli studenti, delle famiglie e del mondo del lavoro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *