Montecchio, shopping senza pagare. Due in manette

Montecchio Maggiore – Un furto di vestiti è stato sventato nella tarda mattinata di oggi, giovedì 7 dicembre, dai carabinieri di Montecchio. A Finire in manette, proprio con l’accusa di tentato furto, ai danni del negozio di abbigliamento Sorelle Ramonda, sono state due ragazze residenti in provincia di Padova: Megi Pavan, 26enne di Montagnana, e Rossella Usceri, 22enne di Villanova di Camposampiero.

Per quanto riguarda i fatti, entrante nel punto vendita le due ragazze, come altri clienti, hanno iniziato a girare per il negozio, provando vari capi di abbigliamento. Diversamente dagli altri avventori, però, le giovani avrebbero tenuto addosso cinque giubbotti, dal valore totale di 2.700 euro, tentando di oltrepassare le casse e guadagnare l’uscita, senza pagare.

Ad impedire il concretizzarsi del reato ci ha pensato il sistema antitaccheggio, che si è attivato quando le due hanno tentato di superare le barriere elettroniche all’ingresso del negozio. Subito, quindi, sono intervenuti gli agenti addetti alla vigilanza e una pattuglia dei carabinieri di Montecchio.

Dopo aver recuperato e restituito la merce ai responsabili del punto vendita, i militari hanno arrestato la 26enne e la 22enne con l’accusa di tentato furto in concorso. Come disposto dal Pubblico ministero di turno, le due donne saranno trattenute nelle camere di sicurezza della Compagnia di Valdagno, in attesa della celebrazione, il 9 dicembre, dell’udienza di convalida nel Tribunale di Vicenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *