Lite con spari, il ferito rischia di perdere il braccio

Piovene Rocchette – Rischia di perdere la funzionalità di un braccio l’uomo marocchino di 37 anni, Rachid Benthar, che ieri, sulla strada che collega Piovene Rocchette a Santorso, è stato ferito da un colpo di fucile sparato in seguito ad un lite, scoppiata in una area di servizio dopo che i protagonisti dell’acceso diverbio erano usciti da un locale. Dopo il movimentato episodio i carabinieri di Schio hanno arrestato Riccardo Crestani, 40enne, ed il figlio di 18 anni, Roberto.

Il primo è accusato di tentato omicidio, per aver appunto fatto fuoco contro il marocchino, mentre il secondo per i calci e pugni violentissimi sferrati al padre proprio per quanto aveva appena fatto. Non sono chiari al momenti motivi per i quali è stata scatenata la cruenta lite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *