Breaking News

Ferrarin (M5S): “Attenzione ai nuovi fascisti”

Da Daniele Ferrarin riceviamo e pubblichiamo quanto segue, una riflessione sul neo-fascismo dei giorni nostri che prende le mosse dall’azione in chiave anti profughi del Fronte veneto skinhead, ai danni di una associazione impegnata sul fronte umanitario. Merita segnalare che alcuni dei soggetti neo fascisti protagonisti del blitz verrebbero da casa nostra, ovvero da Lonigo…

*****

Vicenza – I recenti fatti di Como che hanno visto una squadra del “fronte veneto skinhead” in un’azione intimidatoria nei confronti di una libera associazione  deve far riflettere tutte le forze antifasciste. La stessa manifestazione di oggi, sabato 2 dicembre, a Vicenza è una continuità  con quella intrapresa da fanatici di un totalitarismo già giudicato dalla storia. Sottovalutare quello che sta avvenendo da parte di tutte le forze politiche democratiche sarebbe un grave errore.

Daniele Ferrarin
Daniele Ferrarin

L’analogia con quanto accadeva nel periodo pre-fascista negli anni 20 è significativa: approfittano delle difficoltà economico sociali del Paese per innestare i “semi” dei richiami della “razza”, dell’ordine totalitario e dell’intolleranza.  Respingere con fermezza questa deriva è un dovere per chi crede nei valori della Costituzione Italiana.

Il Movimento Cinque Stelle di Vicenza fa appello al sindaco Variati affinché, con atti chiari espressione del consiglio comunale, si attivi presso il governo italiano perché nella sua potestà legislativa formuli chiare indicazioni per un’applicazione puntuale della Costituzione italiana e delle leggi vigenti.  In particolare il dettato dell’articolo 1 della legge 20 giugno 1952 n. 645 (Legge Scelba) che individua, sanzionandola, la riorganizzazione del disciolto partito fascista…:

«quando un’associazione, un movimento o comunque un gruppo di persone non inferiore a cinque persegue finalità antidemocratiche proprie del partito fascista, esaltando, minacciando o usando la violenza quale metodo di lotta politica o propugnando la soppressione delle libertà garantite dalla Costituzione o denigrando la democrazia, le sue istituzioni  e i valori della Resistenza, o svolgendo propaganda razzista, ovvero rivolge la sua attività alla esaltazione di esponenti, principi, fatti e metodi propri del predetto partito o compie manifestazioni esteriori di carattere fascista».

Daniele Ferarrin – Movimento 5 Stelle Vicenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *