Breaking News

Confindustria e Banco Bpm con le aziende che assumono

Vicenza – Una linea di finanziamento, a costi agevolati, dedicata alle aziende associate a Confindustria Vicenza che prevedono di fare nuove assunzioni. Lo prevede un accordo che l’associazione degli industriali vicentini ha sottoscritto con Banco Bpm e che mira a rafforzare lo slancio delle imprese che stanno aumentando quote di mercato e ordini e che hanno quindi necessità di più personale. L’accordo prevede una riduzione importante dei costi di istruttoria, pari al 75% rispetto allo standard, che può raggiungere anche il 95% nel caso l’azienda fosse dotata del Credit passport, strumento della società londinese Credit Data Research Ltd, che Confindustria Vicenza fornisce ai propri associati,

Il Credit passport infatti misura la probabilità di insolvenza dell’azienda e identifica gli elementi che la determinano, permettendo di avere un profilo creditizio chiaro e trasparente e una migliore conoscenza del proprio stato di salute finanziario. I finanziamenti sono a 18 mesi per chi prevede di assumere nuovi collaboratori a tempo indeterminato, o anche a tempo determinato ma con contratti di almeno un anno e mezzo.

“Visti gli ultimi dati congiunturali della provincia – spiega Confindustria in una nota -, si prevede che la platea di imprese interessate possa espandersi, visto anche l’andamento occupazione che vede un trend positivo: dal +0,35% del primo trimestre 2017, si è passati infatti ad un +1,13% del terzo trimestre. Nei settori alimentare, chimico, conciario, delle materie plastiche, meccanico, orafo e del sistema moda, infatti, il trimestre luglio-settembre hanno visto aumentare l’occupazione e quasi il 30% delle aziende intervistate, in occasione dell’analisi congiunturale di Confindustria Vicenza, hanno espresso la volontà di aumentare il numero di addetti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *