Breaking News

Pedemontana, M5S all’Anac e alla Corte dei Conti

Roma – “Assieme ad una delegazione di associazioni, abbiamo portato di nuovo all’attenzione della Sezione centrale di controllo sulle amministrazioni dello Stato della Corte dei Conti, le anomalie riguardanti la superstrada Pedemontana veneta. Quest’opera, il cui costo previsto sarebbe di 2258 milioni di euro, grazie a Zaia, Chisso e Galan ed al trucchetto del project financing, costerà invece ai veneti oltre 13 miliardi. Noi stiamo facendo quanto possibile per scongiurare un nuovo scandalo Mose”.

Enrico Cappelletti
Enrico Cappelletti

Così il senatore del movimento 5 stelle Enrico Cappelletti, che ne pomeriggio di ieri si è recato all’Anac, assieme anche ad una rappresentanza del Covepa (Coordinamento veneto Pedemontana alternativa), per un incontro con il presidente della Autorità anti corruzione, Raffaele Cantone.

“Gli abbiamo abbiamo espresso nuovamente – ha spiegato Cappelletti – le nostre preoccupazioni sulle anomalie dell’opera, informandolo anche dell’esposto presentato qualche giorno fa alla Procura di Venezia. L’occasione è stata utile per ottenere chiarimenti in merito all’ultima delibera Anac. E’ attesa un’ulteriore adunanza presso la Corte dei Conti, per i primi mesi del 2018. Sappiamo quindi che c’è un occhio vigile sulla vicenda, che è tutt’altro che conclusa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *