Breaking News

Vicenza, ecco le regole per il bilancio partecipativo

Vicenza – Dopo la definizione della prima fase informativa del nuovo Bilancio partecipativo del Comune di Vicenza, che prevede incontri nei quartieri nel mese di gennaio, la giunta comunale berica ha definito gli aspetti operativi. Considerando che l’importo stanziato è di 400 mila euro, si è deciso che il budget per ciascun progetto sarà compreso tra un minimo di 30 mila euro ed un massimo di 150 mila. Nella prima fase, dal 22 al 31 gennaio, si terranno gli incontri informativi per far conoscere il Bilancio partecipativo e le regole di svolgimento.

Si inizierà lunedì 22 gennaio in Circoscrizione 1 (Centro Proti, in contra’ De’ Proti 3); martedì 23 gennaio in Circoscrizione 2 (via E. De Nicola 8), mercoledì 24 gennaio in Circoscrizione 3 (viale della Pace 87). Si proseguirà giovedì 25 gennaio in Circoscrizione 4 (via Turra 70), lunedì 29 gennaio in Circoscrizione 5 (Pro Laghetto, in via Lago d’Iseo 25), martedì 30 gennaio, in Circoscrizione 6 (via Thaon di Revel 44), mercoledì 31 gennaio, in Circoscrizione 7 (via Vaccari 107). Tutti gli incontri si terranno alle 18.30.

La seconda fase, che prevede la presentazione delle idee progettuali, si terrà dal primo al 25 febbraio e sarà seguita da una terza fase, di analisi tecnica delle idee progettuali, dal 26 febbraio al 21 marzo. La presentazione pubblica delle idee progettuali ammesse al voto costituirà la quarta fase, in programma il 27 marzo. La votazione, invece, sarà possibile dal 3 al 19 aprile. La graduatoria delle proposte progettuali votate dai cittadini e di quelle vincitrici sarà recepita dalla giunta entro il 30 aprile.

Tra le novità introdotte vi è la possibilità, da quest’anno, che anche i giovani, a partire dai 16 anni, possano presentare proposte progettuali, oltre che votarle. Inoltre, ogni cittadino avrà due voti a disposizione per scegliere i progetti che riterrà più validi. Come per gli anni scorsi, i temi sui quali presentare proposte progettuali riguarderanno i lavori pubblici, gli spazi e le aree verdi, i parchi gioco, la riqualificazione dei quartieri e gli interventi contro il degrado urbano. In questa pagina il regolamento per il Bilancio partecipativo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *