Bassano sconfitto di misura dal Gubbio

Gubbio – Sconfitta di misura quest’oggi, per la Virtus Bassano, sul terreno di gioco del Gubbio, passato in vantaggio nei primi minuti della partita senza che ci sia stato poi verso di cambiare il risultato fino alla fine. Periodo nero dunque anche per i ragazzi di Magi, ed il prossimo turno sarà, per le nostre squadre, il più infuocato. C’è infatti in programma il derby Bassano-Vicenza, allo stadio Mercante, e c’è da giurarci che se ne vedranno delle belle, quantomeno perché entrambe le formazioni sono in cerca di riscatto e di una vittoria che allontani i venti di crisi.

Rimanendo a Gubbio però, non si può non notare come le coincidenze a volte abbiano dell’incredibile. Mentre il prossimo avversario del Bassano iniziava la partita con una doccia fredda, alla Virtus succedeva praticamente la stessa cosa, con il Gubbio che si portava in vantaggio al terzo minuto di gioco con Ciccone, che ribadiva in rete dopo che il suo compagno Casiraghi aveva colpito l’incrocio dei pali. Non c’è dubbio che cominciare così una partita rende tutto difficile, anche sul piano psicologico, e per quanto si pensi che c’è il tempo di recuperare in realtà farlo è tutt’altro che facile.

Infatti il risultato non è cambiato, nonostante gli sforzi dei giallorossi che hanno portato avanti tutta la partita in attacco. Nel primo tempo ci hanno provato Bianchi, al 10’, con un tiro dal limite ribattuto dal portiere umbro, Minesso qualche minuto dopo, su punizione, Fabbro, Barison, Botta, Stevanin, ma tutti senza successo. Identico il copione nel secondo tempo, senza episodi particolari o contestati da segnalare. E ora si guarda a sabato prossimo, quando Bassano-Vicenza dividerà gli appassionati della provincia in uno scontro fratricida, augurandoci, naturalmente, di parlare in senso figurato…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *