10 punti per Valentina Stoppa, guardia della VelcoFin Vicenza, nella trasferta a Crema
10 punti per Valentina Stoppa, guardia della VelcoFin Vicenza, nella trasferta a Crema

Basket, VelcoFin Vicenza corsara a Crema

Crema – Vittoria di carattere della VelcoFin Vicenza, che ieri sera, nella decima giornata del campionato di A2 di basket femminile, ha superato in trasferta, con il risultato di 46-65, la Tec-Mar Crema. Nella gara, disputata alle 18 sul parquet del Palazzetto Cremonesi, le biancorosse sono state molto concentrate in difesa e, dall’altra parte del campo, hanno mostrato una spiccata abilità nello sfruttare la grande confusione tattica delle padrone di casa, in una serata che le ha viste litigare spesso con il canestro e buttare possessi a piene mani.

Per quanto riguarda la contesa, passano più di due minuti prima che Caccialanza apra le marcature, 3-0, ma poi la gara si sblocca. Questo vantaggio delle biancoblù è effimero, perché le ospiti ribaltano presto il risultato, 3-5. Crema è reattiva e pareggia i conti con Nori, 5-5, che realizza anche il tiro libero aggiuntivo, per il nuovo vantaggio delle cremasche, 6-5. Controsorpasso VelcoFin, con Ferri, 6-7, subito annullato da un’altra tripla di Caccialanza, 9-7. Brcaninovic ribatte a tono, 9-10, prima di due viaggi in lunetta da 1/2, di Togliani, per Crema, e Mingardo, per Vicenza, che lasciano inalterata la distanza tra le due compagini, 10-11.

Le ragazze di coach Chimenti aprono il secondo periodo con un break di 11-0, che vale il +11, 10-21. Il canestro di Rizzi, che accorcia le distanze, 13-21, interrompe solo per un momento l’assolo biancorosso. Vicenza, infatti, riprende il filo del discorso con Monaco e Stoppa, 13-26. La Tec-Mar risale fino al -10, 19-29, ma non riesce ad andare oltre e al ventesimo sono ancora 13 le lunghezze che separano le contendenti, 21-34.

Nella ripresa Monaco griffa il massimo vantaggio delle biancorosse, 21-36, dopo quattro possessi non finalizzati da Crema, che non riesce a far avanzare il tabellone. Ci pensa Benic, a colpire dai 6.75, 24-36, ma la rimonta delle padrone di casa deve fare i conti con gli attacchi vincenti di Ferri e compagne, 25-40. Sul 27-46, Rizzi e Mandelli costruiscono il 4-0 del 31-46, che manda tutti all’ultimo mini riposo. Negli ultimi dieci minuti, Vicenza allarga la forbice fino al + 25, 36-61, e poi abbassa un po’ il ritmo. Mandelli e Moro trovano buoni tiri assottigliando così il loro passivo, per il 46-65 finale.

Crema: Nori 5, Visigalli 2, Togliani 1, Mandelli 5, Capoferri 5, Benic 3, Caccialanza 11, Parmesani 1, Cerri ne, Rossi ne, Rizzi 10, Moro 3

Vicenza: Destro M., Monaco 5, Mingardo 6, Destro F. 6, Stoppa 10, Gamba ne, Ferri 10, Brcaninovic 17, Santarelli ne, Zanetti 11, Pizzolato, Maculan ne

Gli altri risultati del Girone Nord:

  • Selargius San Martino di Lupari 63-45
  • Albino – Carugate 47-65
  • Milano – Costa Masnaga 68-65
  • Villafranca di Verona – Marghera 58-56
  • Sesto San Giovanni – Pordenone 75-57
  • Udine – Cagliari 57-48
  • Castelnuovo Scrivia – Bolzano 62-60

Classifica: Sesto San Giovanni 20, Costa Masnaga e Villafranca di Verona 16, Vicenza Crema e Udine 14, Castelnuovo Scrivia 12, Milano e Selargius 10, Marghera 8, Bolzano e Carugate 6, Cagliari, Pordenone e Albino 4, San Martino di Lupari 2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *