Breaking News

Arzignano, fatto il collaudo per le nuove piscine

Arzignano – Si è concluso il lungo iter amministrativo che ha portato alla realizzazione delle piscine di Arzignano, impianto inaugurato alla fine del 2014 e ora funzionante e fruibile. La giunta comunale ha infatti preso atto, nei giorni scorsi, del collaudo della concessione di lavori pubblici per la riqualificazione del Parco dello sport arzignanese, questo dopo una attenta verifica di quanto è stato fatto dal concessionario rispetto agli obiettivi che l’amministrazione aveva indicato.

Le attività di verifica condotte dall’amministrazione si sono chiuse con l’applicazione di una penale a carico del concessionario per un importo di oltre 181 mila euro, oltre alla decurtazione del valore economico di alcuni lavori eseguiti non a regola d’arte, per un importo complessivo di circa 58 mila euro.

“In particolare – spiega il Comune di Arzignano -, con riguardo alle penali per il ritardo nella costruzione, le attività di verifica hanno permesso di accertare che la piscina è stata ultimata con 215 giorni di ritardo rispetto all’impegno assunto dal concessionario. Per quanto riguarda, invece, le difformità riscontrate, essere riguardano alcune infiltrazioni provenienti dalla zona vasche nell’area interrata e l’errata pendenza di alcuni pavimenti degli spogliatoi dell’edificio tennis”.

“Con il collaudo chiudiamo la fase di costruzione vera e propria e passiamo a quella di gestione – evidenzia l’assessore ai lavori pubblici, Angelo Frigo -. “Continuiamo a mantenere alta l’attenzione sulla struttura, cercando di correggere tutte le criticità rilevate grazie alla preziosa e costruttiva collaborazione di tanti cittadini – utenti, ai quali chiediamo di continuare a segnalare al Comune le cose che non vanno, in modo da permetterci di adottare i necessari correttivi”.

Va ricordato che i numeri che fanno registrare gli impianti sportivi Parco dello sport di Arzignano sono importanti: solo nel 2016 gli ingressi agli impianti sportivi sono stati 107 mila, dei quali quasi 83 mila in piscina. Molte le attività svolte: nuoto libero, nuoto mamma & baby (per bambini dai 3 ai 42 mesi), corsi di acquaticità (per bambini dai 3 ai 5 anni), scuola nuoto ragazzi (dai 5 ai 16 anni), scuola nuoto adulti e corsi acquaticità per adulti, corsi di acqua fitness in tutte le sue varianti, nuoto preagonistico ed agonistico, punti blu (centri estivi per ragazzi), attività in acqua per disabili, attività in acqua dolce con le scuole, sala cardio, sala corsi fitness.

Le piscine, coperte e scoperte, sono state inaugurate nel 2014 e sono il cuore dell’intervento, promosso dall’amministrazione Gentilin, di riqualificazione dell’area sportiva di Parco dello sport. Furono realizzate in sostituzione dell’esistente piscina coperta, la costruzione della quale risale a circa 45 anni fa. Le nuove piscine occupano un’area di 38 mila metri quadrati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *