Breaking News
Il sindaco di Montecchio, Milena Cecchetto, durante una visita alla vera di mora di Babbo Natale
Il sindaco di Montecchio, Milena Cecchetto, durante una visita alla vera di mora di Babbo Natale

A Montecchio “La vera dimora di Babbo Natale”

Montecchio Maggiore – Anche quest’anno, alle Priare dei Castelli di Montecchio Maggiore, torna “La vera dimora di Babbo Natale”, un appuntamento  che porta la firma del regista Gianfranco De Cao e realizzato con il patrocinio della Città di Montecchio Maggiore e la collaborazione dell’Associazione storica Città del Grifo.

All’interno del complesso di cave sotterranee fra i due castelli di Giulietta e Romeo, in via Castelli 4 Martiri, sarà possibile esplorare un magico luogo popolato di gnomi ed elfi, intenti a preparare i doni per tutti i bambini del mondo. Il percorso si snoda tra ambienti e personaggi fiabeschi: attraversando il bosco incantato, le case degli gnomi e la fabbrica dei giocattoli, i visitatori giungeranno ad incontrare Babbo Natale in persona, che sarà pronto a ricevere le letterine dei bambini.

Nel mese di dicembre saranno nove le giornate di apertura, dalle 10 alle 13 e dalle 14.30 alle 20: 8, 9, 10, 16, 17, 22, 23, 24 e 26. Il 24 dicembre special event con la consegna dei regali da parte di Babbo Natale. Per ulteriori informazioni e per prenotazioni (obbligatorie), si possono contattare i numeri 342 9466721, 333 2900284 (dalle 9 alle 18), oppure scrivere una e-mail a dimoradibabbonatale@gmail.com.

Il biglietto di ingresso è in vendita a 7 euro. I bambini sotto i tre anni entrano gratis. Il percorso ha una durata di circa 45 minuti. È obbligatorio l’uso del caschetto, che sarà fornito all’ingresso. Sono consigliate scarpe idonee. Nell’attesa sarà a disposizione un ampio tendone riscaldato.

“Tutti voi bambini siete invitati nella vera dimora di Babbo Natale – ha commentato il sindaco, Milena Cecchetto -. Solo qui potrete compiere un fantastico percorso che vi porterà a conoscere Babbo Natale in persona. E il divertimento sarà assicurato anche per i vostri genitori!”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *