Johann Sebastian Bach in un ritratto del 1748 di Elias Gottlob Haussmann
Johann Sebastian Bach in un ritratto del 1748 di Elias Gottlob Haussmann

Vicenza, viaggio nei corali luterani all’ombra di Bach

Vicenza – “Viaggio nei corali luterani all’ombra di Bach”. E’ questo il titolo del concerto che si terrà a Vicenza, sabato 2 dicembre, alle 18, nel salone d’onore di Palazzo Chierciati, per l’apertura  della nuova stagione dell’Officina dei talenti. Al pianoforte Alessandro Tenaglia, che eseguirà un programma a tema per celebrare l’avvio, nel 1517, della Riforma luterana, che ha lasciato un segno indelebile anche nella storia della musica.

“I corali – spiegano gli organizzatori – sono gli inni di preghiera personale e collettiva nella Chiesa cristiana evangelica luterana. Johann Sebastian Bach li ha armonizzati tutti, e sulle melodie di corale utilizzate come cantus firmus ha scritto le sue mirabili e numerose cantate, pensate per l’ufficio liturgico di tutto l’anno e di tutte le feste religiose. Di alcune importanti pagine tratte da cantate di Bach il pianista e compositore italo tedesco Ferruccio Busoni ha scritto delle versioni per pianoforte di grande efficacia e intensità”.

Da ricordare che il lavoro sui corali luterani ha riguardato molti grandi compositori, come Max Reger, che Schönberg definiva un genio assoluto, e Johannes Brahms, che ai corali luterani ha dedicato la sua ultima opera, e anche compositori attuali, come il tedesco Stefan Heucke, l’armeno americano Jeff Manookian, e il vicentino di Sarego Alberto Schiavo.

Il pianista abruzzese Alessandro Tenaglia, attualmente docente di musica da camera presso il conservatorio Gioacchino Rossini di Pesaro, ha vissuto e lavorato a Vicenza per un lungo periodo, dal 1988 al 2003, ed ha già portato con successo questo programma a Colonia, Amburgo, Bolzano e Sterzing. Per informazioni: viverelavilla@libero.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *