Breaking News

Vicenza, maxi rotatoria a Campo de’ Nane

Vicenza – Campo de’ Nane, a Vicenza, diventerà una maxi rotatoria con percorsi ciclopedonali e semaforo intelligente per i bus. Una scelta, questa, con la quale l’amministrazione comunale punta a migliorare la circolazione dell’importante nodo viario lungo la circonvallazione interna della città, vale a dire quello tra viale Margherita, via Trissino e via dello Stadio, in zona Campo de’ Nane.

“E’ stata scelta questa soluzione – ha precisato l’assessore alla progettazione e sostenibilità urbana, Antonio Dalla Pozza – anziché quella di realizzare una rotatoria puntuale tra viale Margherita, via dello Stadio e viale Trissino, sulla base di un progetto di fattibilità tecnico-economica affidato a un incaricato esterno, comprensiva di un’analisi con rilievo dei flussi di traffico”.

“Mentre la soluzione puntuale non è risultata garantire livelli di servizio accettabili, con previsione di lunghe code in viale Trissino e nel tratto nord di viale Margherita, quella della grande rotatoria attorno al parco è risultata una scelta performante, anche in virtù della riduzione del 25% dei flussi registrata rispetto alle rilevazioni del 2015 nella manovra Trissino – Margherita sud, generata, come auspicavamo, dal percorso alternativo di via Gallo”.

Oltre al traffico privato, beneficerà di questa modifica alla circolazione anche il trasporto pubblico, che potrà contare su una nuova fermata tra viale Trissino e viale Arzignano in un’area dedicata, con isola spartitraffico e corsia per l’assestamento dei mezzi. Un semaforo a chiamata consentirà inoltre l’immissione dei mezzi pubblici in viale Arzignano senza rischio di code. Il progetto prevede pure la realizzazione di tre nuovi attraversamenti pedonali in corrispondenza dei vialetti dell’area verde, che potrà dunque essere agilmente attraversata dai pedoni.

L’intervento sarà anche in grado di fornire importanti risposte sul fronte della mobilità ciclabile e pedonale: “Rispondendo a pluriennali richieste di Fiab, daremo continuità al collegamento nord sud, con la realizzazione di un marciapiede ciclopedonale, separato dalla strada da una siepe, che potrà, in futuro, collegarsi al percorso proveniente dalla scuola Lampertico, previsto in uno dei progetti finanziati con il bando periferie”.

“Con questo intervento – ha concluso – completiamo l’obiettivo pluriennale di indirizzare il traffico cittadino lungo la circonvallazione interna, rendendola sempre più scorrevole, piuttosto che favorire percorsi di attraversamento. I nuovi dati di traffico e l’osservazione oculare dimostrano che, laddove siamo intervenuti, come alla rotatoria del teatro, in via Gallo e nella zona di via IV novembre, è stata registrata una riduzione dei flussi di traffico lungo strade prima congestionate. Ora chiudiamo il cerchio, con una soluzione per la zona di viale Margherita che dà risposte a pedoni, ciclisti e trasporto pubblico locale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *