Vicenza, concerto d’autunno alla chiesa di San Paolo

Vicenza – Si rinnova a Vicenza il tradizionale appuntamento con il concerto alla chiesa di San Paolo, dell’orchestra del conservatorio Pedrollo. E’ per domenica 12 novembre, alle 16,30, organizzato dalla associazione per le iniziative culturali della parrocchia di San Paolo e dall’assessorato al decentramento ed alla partecipazione del Comune di Vicenza, con il patrocinio della Regione Veneto. Fondata nel 1980, l’Associazione iniziative culturali della parrocchia di San Paolo è impegnata nell’organizzazione di una serie di eventi per promuovere la formazione morale e la sensibilità artistica della comunità parrocchiale.

In questo solco si colloca anche la streta collaborazione con il conservatorio Arrigo Pedrollo e in particolare con l’orchestra sinfonica. Per quest’edizione del concerto d’autunno è stato scelto un programma nel quale l’orchestra incontrerà prima il pianoforte, poi il saxofono e infine il bandoneon, nella prospettiva di portare in scena anche strumenti contemporanei. Tre giovani e promettenti studenti del Pedrollo si confronteranno con pagine importanti del repertorio dell’800 e del ‘900.

Si comincerà con l’Allegro affettuoso dal Concerto per pianoforte e orchestra in la min. op. 54 di Robert Schumann, suonato da Andrea Miazzon. Poi sarà al volta di “Scaramouche”, celebre suite di Darius Milhaud conosciuta sia nella versione per due pianoforti, sia in questa per saxofono e orchestra, eseguita con il solista Alessandro Juncos. Chiude il concerto “Aconcagua”, di Astor Piazzolla, composto alla fine degli anni ’70 e presentato ufficialmente in un concerto al Teatro Colon di Buenos Aires nel 1983. In scena Cristiano Lui.

Ricordiamo che l’orchestra sinfonica della classe di esercitazioni orchestrali del conservatorio di Vicenza è oggi una delle realtà di spicco nel panorama didattico e artistico nazionale. È diretta stabilmente dal maestro Claudio Martignon, che con grande impegno e pazienza è riuscito ad ottenere risultati molto lusinghieri. E’ formata da una cinquantina di studenti, senza l’aiuto di insegnanti o altri musicisti esterni al conservatorio.

Tiene regolarmente concerti, almeno una decina all’anno, in provincia di Vicenza e in altre province del Veneto, esibendosi per teatri e associazioni concertistiche anche a livello professionale. I programmi che l’orchestra affronta spaziano da Haydn, a Mozart, Beethoven, e tutto il periodo classico, inserendo comunque anche composizioni più recenti e autori contemporanei. Collabora regolarmente con solisti di chiara fama.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *