Breaking News
La situazione del traffico, stamattina, in viale del Sole, a Vicenza
La situazione del traffico, stamattina, in viale del Sole, a Vicenza

Traffico, Dalla Rosa: “Si punti su mobilità sostenibile”

Vicenza – Si parlerà di viabilità, di traffico e della necessità di una mobilità che sia sostenibile, nel corso di un incontro aperto al pubblico, con Piero Pelizzaro e Marcello Segato, programmato per le 18.30 di martedì 14 novembre, dal titolo “Le nuove economie urbane. La manifattura 4.0 per la mobilità sostenibile”, che si terrà nella sede di Vinòva, in via Verdi, a Vicenza.

Presidente di questa associazione e candidato alle primarie del prossimo 3 dicembre è Otello Dalla Rosa, che proprio questa mattina a Vicenza si è trovato, come del resto molti vicentini, bloccato nel traffico da bollino nero, a causa di rallentamenti e ingorghi, ed ha voluto esprimere alcune considerazioni sul tema.

“La situazione del traffico di Vicenza è troppo difficile, siamo una piccola città che soffre il caos delle metropoli. Al di là del comprensibile nervosismo di chi è costretto ad arrivare in ritardo al lavoro o ad un appuntamento, mi chiedo quanto ci costino questi ingorghi in termini di inquinamento di un’aria che già è tra le peggiori d’Italia”.

“Ieri sera, in consiglio comunale si è tenuto un nuovo sit-in degli esponenti del comitato che da anni chiede con urgenza la bretella dell’Albera. Per la realizzazione di quest’opera fondamentale, l’accordo tra Comune, Provincia e Governo è stato siglato più di 1500 giorni fa e da più di 9 mesi è stato assegnato l’appalto dei lavori. Perché, allora, i cantieri non partono?”

“Credo che, nel proporre nuove opere, non abbia torto chi dice che prima di promettere occorre sapere se si hanno le risorse per concretizzare quanto promesso. Se invece ci sono non può essere la burocrazia a fermare il tutto per mesi. La città non può più aspettare. L’Albera non può diventare la Salerno-Reggio Calabria di Vicenza”

Ampliando il discorso sul traffico e toccando il tema della mobilità sostenibile, Dalla Rosa ha poi presentato alcuni dati a corredo dell’incontro del 14 novembre. “I numeri parlano chiaro – ha commentato -: il traffico su strada produce oltre il 25% delle emissioni inquinanti complessive. In Italia, mediamente, l’86,4% dei mezzi a motore trasporta una sola persona e ci sono 62 auto ogni 100 abitanti. Ancora, solo nel 2015 si sono verificati 174.539 incidenti, con 3.428 vittime e 246.920 feriti. Cifre che bastano a far capire come l’intero sistema della mobilità urbana necessiti di un cambiamento radicale”.

Secondo Dalla Rosa, il cambiamento deve essere innanzitutto culturale, per poter sfruttare le potenzialità offerte da innovazione e nuove tecnologie. “Dobbiamo premere l’acceleratore sulla condivisione di veicoli e tragitti, – ha concluso – sulla mobilità elettrica e pubblica, sulla ciclabilità come sistema viario alternativo. Di questo potranno avere beneficio anche le imprese, ma si tratta di un passo che va fatto come collettività, insomma, come sempre: il futuro si costruisce. Insieme”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *