Breaking News

Smog a Vicenza, M5S: “Proclami, ma pochi fatti”

Vicenza – Nuovo affondo del Movimento Cinque Stelle nei confronti dell’amministrazione comunale di Vicenza sul tema della qualità dell’aria che respiriamo, delle cause dell’inquinamento atmosferico e, soprattutto, di cosa si fa per migliorare la situazione.  E’ il consigliere comunale Daniele Ferrarin a prendere l’iniziativa, con una interrogazione nella quale chiede di sapere come l’amministrazione si stia muovendo sulla questione, ponendo l’accento soprattutto sull’inquinamento causato dagli impianti di riscaldamento, in questi giorni di freddo attivi a pieno regime

Daniele Ferrarin
Daniele Ferrarin

“Recentemente – osserva Ferrarin – l’amministrazione di Variati e Bulgarini D’Elci ha emesso un ulteriore provvedimento, a suo dire volto a favorire la soluzione del problema degli inquinanti nell’aria della nostra città, in particolare le Pm 10 e Pm 2,5. E’ nota a tutti la gravità della situazione e la notevole incidenza di malattie dell’apparato respiratorio, causate da questi e da altri inquinanti. In dieci anni di amministrazione Variati non c’è stata alcuna azione volta a promuovere o a cercare di coinvolgere, a livello di prevenzione, altri enti territoriali su larga scala, ad esempio, quelli di tutta la Valle Padana”.

“I provvedimenti palliativi in essere – continua il consigliere comunale – sono emanati per cautelarsi da eventuali responsabilità che potrebbero essere rivendicate da cittadini colpiti da patologie causate dall’inquinamento. L’ultima trovata in questo senso è quella del controllo delle caldaie private. E’ evidente che delle 40 mila caldaie della città, peraltro mai censite ufficialmente, solo una esigua parte potrà essere verificata. Il problema grave è che non c’è alcuna seria progettualità in difesa dell’ambiente e della salute dei cittadini. Tutto è finalizzato alla propaganda della bellezza apparente. Le prossime elezioni daranno ai vicentini l’occasione di cambiare davvero il corso degli eventi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *