Schio, un convegno sulle molestie sul lavoro

Schio – “Prevenire e contrastare le molestie e la violenza nei luoghi di lavoro” è il titolo di un convegno in programma domani, mercoledì 15 novembre, a Palazzo Toaldi Capra di Schio. Un appuntamento, questo, che rientra nel percorso formativo, informativo ed esperienziale in applicazione dell’Accordo quadro sulle molestie e violenza nei luoghi di lavoro, sottoscritto nel marzo 2016 tra Confindustria, Confartigianato Imprese Veneto, Apindustria-Confimi, Confcommercio Cna e Casartigiani  e Cgil, Cisl e Uil di Vicenza.

Le singole azioni di questo percorso, un progetto della consigliera di parità di Vicenza, Grazia Chisin, comprendono convegni pubblici, assemblee informative e laboratori che affronteranno il tema delle molestie approfondendone gli aspetti e le ricadute fisiche e psichiche, indagando anche gli aspetti giuridici e sociali collegati a questi fenomeni.

Si tratta di iniziative che verranno realizzate dall’associazione di promozione sociale Ri.Genera.Azione, in accordo con il gruppo di progetto, costituito dai firmatari degli accordi territoriali che hanno recepito l’accordo quadro, sottoscritto dalle parti sociali europee sulle molestie e la violenza nei luoghi di lavoro.

“E’ un progetto complesso che richiede tempo e coinvolgimento di tutte le forze e i soggetti che operano sul territorio in difesa delle donne – ha precisato Cristina Marigo, assessore al sociale e alle politiche della famiglia -. Portare l’argomento all’interno degli ambienti di lavoro è un passo importante nel riconoscimento dei luoghi in cui certi fatti accadono e per la diffusione di una cultura del rispetto anche laddove gli stessi fatti sono stati a lungo sommersi”.

“L’allargamento di sensibilità ai molti attori sociali è la cifra su cui si gioca il buon esito di questi percorsi. Siamo sempre molto sensibili a quest’argomento e ringrazio la Consigliera di Parità di Vicenza, Grazia Chisin, nonché la presidente dell’associazione Ri.Genera.Azione, Lucia Basso, per aver coinvolto la nostra città in questo importante percorso di consapevolezza e formazione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *