Breaking News

Premio Marostica Città di Fiabe, ecco i vincitori

Marostica – Con una cerimonia ufficiale che si è svolta al Castello inferiore di Marostica, sono stati proclamanti i vincitori della ventottesima edizione del Premio Marostica città di fiabe, il concorso di letteratura per l’infanzia promosso dall’assessorato alla cultura del comune e dedicato alla poetessa e scrittrice marosticense Arpalice Cuman Pertile (1876-1958).

I vincitori
I vincitori

“Oltre ad essere uno dei più importanti concorsi di letteratura per l’infanzia italiani – ha ricordato il sindaco di Marostica, Marica Dalla Valle, – è un modo per celebrare la memoria della nostra poetessa e scrittrice Arpalice Cuman Pertile, autrice di più di 70 pubblicazioni, prima donna laureata della comunità, celebre non solo per il suo lascito intellettuale ma anche per il suo impegno sociale e politico”.

“Elaborati impegnativi, ma non didascalici, che, pur nella ricerca di una certa calviniana leggerezza, sollecitano spesso interrogativi, pretendendo un lettore, oltre che appassionato e divertito, anche pensoso e riflessivo” è stato invece commento finale della presidente della giuria del premio, Donatela Lombello. Questi i vincitori decretati dal voto della giuria degli esperti e della la giuria del territorio tra le 273 opere pervenute. C’erano 155 racconti fantastici, 71 tra poesie e filastrocche, 47 racconti realistici.

“Il Premio – ha infine sottolineato l’assessore alla cultura del Comune di Marostica, Serena Vivian -, ha confermato la sua grande vitalità e capacità di restare al passo con i tempi, affrontando tematiche attuali come le differenze di genere, l’immigrazione e l’adozione. Siamo quindi molto soddisfatti dell’orientamento del concorso, che in questa edizione ha riscontrato un generale miglioramento della qualità degli scritti e un’apertura al mondo, aspetti che fanno sperare in una nuova generazione di scrittori, preparati ed attenti all’evoluzione della letteratura per l’infanzia. Ringrazio la giuria degli esperti e i volontari della giuria del territorio per l’ottimo lavoro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *