Senza categoria

Mercatino di libri usati per sostenere la Bertoliana

Vicenza – Un mercatino di libri usati, che permetterà l’acquisto di volumi ad un prezzo ridotto, è stato organizzato dall’associazione Amici della Bertoliana per domenica 12 novembre, in piazza dei Signori, a Vicenza. Lo scopo di questo evento è quello di raccogliere fondi per sostenere il progetto di sistemazione e di valorizzazione di manoscritti miniati conservati nella biblioteca Bertoliana.

Un progetto, questo, che prevede anche il restauro del grande manoscritto membranaceo dell’Infortiatum, secondo volume del Corpus iuris civilis di Giustiniano, così denominato perché “racchiuso” fra le altre parti o, secondo altri, perché “rafforzato” dalle altre Tres partes del Digesto.

“Realizzato nel secondo quarto del 300 – spiega una nota esplicativa -, il manoscritto della Bertoliana presenta una ricca decorazione miniata attribuita a un artista bolognese denominato Maestro del B 18. Scritto su due colonne e circondato da glosse, fu probabilmente realizzato in ambiente padovano, dove, dalla fine del 200, si era stabilita una colonia di miniatori emigrati da Bologna. Il prezioso manoscritto ha una storia tristemente singolare, legata al commercio illegale di libri antichi che nella seconda metà dell’800 fece ribalzare la Bertoliana agli onori della cronaca”.

“Durante la direzione del bibliotecario Andrea Capparozzo (1852-1873), il custode della Bertoliana Carlo Valdagni, coperto di debiti, perpetrò una serie di furti di materiali antichi della biblioteca e tentò di piazzare questi materiali sul mercato antiquario. Tre le altre cose, tagliò pregevoli miniature medievali da alcuni codici; venne colpito anche il manoscritto dell’Infortiatum, dal quale furono scientificamente tagliate splendide miniature e pagine miniate. A seguito della denuncia della scomparsa di materiale antico, Valdagni venne scoperto, sospeso e poi licenziato. Si procedette con tempestività al tentativo di reperimento del materiale rubato; alcune miniature del codice dell’Infortiatum furono individuate e oggi, seppur staccate, sono tornate in Bertoliana”.

L’intervento di restauro del volume prevederà il restauro della legatura e la pulitura delle miniature staccate. Nonostante queste non possano essere reintegrate nel codice, si procederà a realizzare delle cartelle conservative in modo da conservarle insieme al manoscritto. Con l’occasione si provvederà ad una nuova cucitura su nervi in pelle allumata, recuperando così l’originale tecnica di assemblaggio. Il progetto di restauro sul codice dell’Infortuiatum sarà corredato dalla catalogazione informatizzata nella Nuova biblioteca manoscritta (catalogo on line dei manoscritti del Veneto) di cento manoscritti vicentini. Durante il mercatino gli Amici della Bertoliana saranno supportati da giovani volontari, studenti del Liceo Pigafetta e del Rotaract.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button