In un diluvio, il Vicenza cade a Santarcangelo

Santarcangelo di Romagna – Proprio nel giorno in cui si è concretizzato l’acquisto del Vicenza Calcio da parte di Boreas Capital i biancorossi incappano in uno scivolone sul campo che potevano  evitare. E’ finita infatti 2-1 per i padroni di casa la trasferta a Santarcangelo di Romagna dove, sotto un diluvio di pioggia e di vento, abbiamo visto un Vicenza lento e rinunciatario nel primo tempo ed una squadra del tutto diversa nel secondo tempo. Un copione già visto dunque, e decisamente da correggere perché dover inseguire sempre significa non andare da nessuna parte.

Tra l’altro la doccia fredda, e non solo quella meteorologica, è arrivata presto per i biancorossi, dopo 12 minuti di gioco, con il primo gol dei romagnoli firmato da Obeng, che la infila con un diagonale velenoso. Un Santarcangelo che è stato brillante nella prima frazione di gioco, tanto che non si sarebbe detto che a giocare così fosse una squadra di fondo classifica.

Il Vicenza invece appariva confuso e prevedibile. Ed ecco che le premesse erano giuste per il raddoppio, che infatti arriva a ruota, al 19’, grazie ad un tiro di piatto di Valentini dal limite dell’area. Il Vicenza mostra difficoltà a reagire, ad impostare un attacco pericoloso, almeno fino ai minuti finali del primo tempo, quando cioè si ha l’impressione di uno scatto d’orgoglio da parte dei biancorossi. Si va comunque al riposo sul punteggio di 2-0.

Nella ripresa, finalmente, tutto cambia. Colombo fa entrare Giacomelli al posto di Bianchi e questo sembra contribuire molto a dare smalto alla manovra del Lane. Lo stesso Giacomelli crea subito alcune occasioni, sia andando lui stesso al tiro che lanciando dei compagni. Al 68′, quando già c’era soprattutto il Vicenza a dettare legge in campo, arriva il gol che accorcia le distanze. E’ Lanini a metterla dentro, calciando in modo perfetto una punizione dalla trequarti che trova l’angolo destro della porta romagnola.

Da questo momento in poi è un assalto incessante biancorosso, ma il pareggio, che pur sarebbe meritato, non arriva. Bisogna sottolineare anche le grandi difficoltà che ci sono state per giocare in quelle condizioni meteo, con un forte vento che modificava le traiettorie del pallone e con un campo estremamente allentato dalla pioggia battente, specialmente verso la fine della partita.

Per quanto riguarda invece le questioni societarie, come dicevamo, oggi l’assemblea di Vi.Fin. ha approvato la vendita del club alla finanziaria arabo lussemburghese Boreas Capital, rappresentata da Francesco Pioppi, che sarà, con ogni probabilità, il futuro presidente del Vicenza Calcio. E’ stato firmato un preliminare ed entro qualche settimana sarà siglato il contratto definitivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *