sabato , 11 Settembre 2021
Alberto Colombo
Alberto Colombo

Il Vicenza riceve la visita della Sambenedettese

Vicenza – Vicenza Calcio impegnato domani davanti al proprio pubblico, contro la Sambenedettese. Il fischio d’inizio, allo stadio Menti, è per le 14.30, ma l’attesa dei tifosi è tutta spostata su un’altra partita, quella cioè della trattativa per la cessione del club. Non vi sono ancora novità sostanziali su questo fronte, sebbene sembri prendere consistenza l’ipotesi che possa alla fine spuntarla la finanziaria lussemburghese Boreas Capital, rappresentata da Francesco Pioppi. L’altra offerta ricevuta da Vi.Fin, attuale proprietaria del Vicenza, viene come è noto da investitori piemontesi ed a portarla avanti è Fabio Sanfilippo. Due fronti dunque, ed uno scenario che è stato caratterizzato negli ultimi mesi da polemiche, rinunce per poi rientrare, capovolgimenti di fronte d’ogni tipo, parole al veleno sui social.

Una vera telenovela insomma, che ha spiazzato ed irritato i tifosi, fino a far loro scegliere la civile protesta del silenzio allo stadio, della rinuncia ad incitare i giocatori e ad esporre striscioni. Perfino il calcio giocato ormai è passato in secondo piano, e questo è quasi positivo dati i risultati piuttosto magri portati a casa dai biancorossi nelle ultime partite. Domenica scorsa tra l’altro, dopo la sconfitta ad opera del Sudtirol, si era diffusa la voce dell’esonero del tecnico Alberto Colombo e del ritorno in panchina di Franco Lerda, ancora sotto contratto con il club di via Schio. Tutto è rientrato poi, in considerazione proprio della trattativa che è in corso e della poca opportunità di fare scelte drastiche che potrebbero non essere condivise da futuri proprietari.

E Colombo non ha mancato oggi, nel pre partita, di segnalare che l’ultima è stata una settimana particolare. “C’è stato – ha detto il tecnico – lo spazio per un confronto all’interno dello spogliatoio. Non si è trattato di chiarimenti, ma è stata maturata la consapevolezza che tutti devono dare qualcosa di più. E’ inevitabile che sia così, i risultati non sono in linea con le nostre aspettative. Lo spogliatoio ha dimostrato unione e compattezza e questo mi fa ben sperare per la partita di domani”.

“Ho vissuto questa settimana – ha aggiunto – con serenità. La soluzione di un avvicendamento in panchina sembrava inevitabile, per cui essere ancora qui mi ha dato una forza maggiore per giocarmi con più volontà le mie carte. Quello che succederà non si può sapere, ma a volte ci sono dei bivi… Ricordo che ci sono stati in passato allenatori quasi esonerati che hanno poi cambiato volto alla stagione. Speriamo che questa sia una di quelle volte. Come allenatore, ho sempre percepito che la squadra ha cercato di fare quello che chiedevo, anche se non sempre i giocatori ci sono riusciti. Quello che non vorrei è che giocassero per me, devono giocare innanzi tutto per loro stessi, migliorare le performance in modo che i risultati possano arrivare”.

La nostra diretta web a partire dalle 14.30

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità