Lavoratori di gomma e plastica oggi in sciopero

Vicenza – Sciopero oggi anche a Vicenza per i lavoratori del comparto gomma-plastica, proclamato a livello nazionale dalle categorie dei lavoratori di Cgil, Cisl e Uil, ovvero Filctem, Femca e Uiltec. I segretari provinciali delle categorie, Verena Reccardini, Roberta Zolin e Igor Bonatesta, hanno sottolineato il successo di una “iniziativa di protesta per il mancato incremento salariale previsto dal contratto di categoria non rispettato dalla controparte del settore industriale, ovvero dalla Federazione degli industriali della Gomma Plastica”.

Il settore va bene, dicono i sindacalisti, e non si capisce perché le aziende non vogliano concedere l’aumento medio di 30 euro delle buste paga dei lavoratori e delle lavoratrici, che va oltre allo scostamento inflativo aritmetico e tiene conto di una serie di fattori tra cui anche la ripresa del settore. Questa mattina si sono svolti un paio di sit-in nella nostra provincia: il primo a Romano d’Ezzelino, alla Silgan. dove lavorano 300 persone circa, e il 60% si è astenuto dai turni bloccando di fatto la produzione.

Altro presidio alle 6 di stamane, a Montegaldella, dove alla Datwyler l’adesione allo sciopero ha toccato il 90%. In media nelle aziende vicentine della plastica l’adesione si è attestata sul 70%. All’Aristoncavi di Brendola (150 lavoratori circa) l’adesione è stata del 70%; alla Imp di Altavilla (190 lavoratori circa) tra l’80 e il 90%; alla Mainetti di Castelgomberto (300 lavoratori circa) sul 60%; alla Cromaplast di Valdagno (200 lavoratori) sul 70%; alla Fitt di Sandrigo (tra i 300 e i 400 lavoratori, con le aziende collegate) tra il 70 e l’80%. Sciopero anche alla Vimar di Marostica.

In Italia il settore gomma plastica impiega 140 mila lavoratori, e quella di Vicenza è una provincia che si colloca tra il quinto e il sesto posto a livello produttivo. Tra i primi posti per la presenza di grandi gruppi della gomma, le province di Milano, Torino, Cuneo e Varese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *