Breaking News
Schio, ruba in una sala giochi. Preso dai carabinieri

Caffè e spesa con soldi falsi. Due in manette

Pedemonte – Due uomini sono stati arrestati ieri dai carabinieri della stazione di Valdastico con l’accusa di aver spacciato banconote false. Per Vito Di Gregorio, un 40enne di Mantova e Boro Radulovic, 25enne di Altavilla Vicentina, si sono così spalancate le porte delle camere di sicurezza, in attesa della celebrazione del rito direttissimo al Tribunale di Vicenza.

L’attività dei militari, conclusasi con i due arresti, è scattata in seguito alla segnalazione di alcuni pagamenti eseguiti con banconote false (accomunate dalla ripetizione di alcuni numeri di serie) nella zona dell’Alto Vicentino. L’area tenuta sotto controllo è stata quella della Valdastico e della Valleogra e proprio l’attività dei militari di Valdastico li ha portati a fermare alcuni sospetti all’interno del negozio di alimentari Pesavento, in località Scalzeri, a Pedemonte.

Ad insospettire gli uomini dell’arma è stata la presenza di una Citroen C3 di colore grigio, mai vista prima nella piccola frazione. Poco prima uno degli occupanti dell’auto era entrato nel negozio ed aveva acquistato un paio di vasetti di pomodoro, cambiando una banconota da 50 euro.

Il pagamento, così come confermato da una verifica dei militai, era stato effettuato con una banconota falsa. Nella vettura, inoltre, sono state trovate altre undici banconote, dello stesso taglio, abilmente contraffatte. Le verifiche dei militari hanno permesso di ricostruire le varie tappe dei due uomini, i quali usciti dal casello di Piovene Rocchette, avrebbero visitato il Caffè Morgana, smerciando una prima banconota falsa.

Poi in rapida successione si sarebbero fermati al Caffè Martini di Velo d’Astico, al Bar Sole e alla Latteria Broccardo di Arsiero, pagando sempre con soldi contraffatti, tutti recuperati dai militari. Secondo la ricostruzione dei carabinieri, la scorsa estate, i due, usando sempre lo stesso modus operandi, avrebbero colpito anche nella zona di Mestrino, in provincia di Padova.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *