Breaking News

Bassano, 500 mila euro per manutenzione stradale

Bassano del Grappa – Prosegue l’impegno della giunta comunale di Bassano per la manutenzione straordinaria della città. Nel corso dell’ultima seduta è stata approvata una delibera che prevede il rifacimento delle asfaltature di numerose strade cittadine e la rimozione e ricollocazione in quota di caditoie e chiusini dell’acquedotto, della fognatura e dei vari enti gestori di sottoservizi, nonché il ripristino della segnaletica orizzontale. Una spesa complessiva di 500 mila euro per migliorare la sicurezza e restituire il decoro di molte vie cittadine, percorse ogni giorno da migliaia di persone.

“La scelta dei tratti di strada e dei marciapiedi da sistemare – spiega il sindaco Riccardo Poletto – è stata fatta sulla base delle indicazioni dei Consigli di Quartiere e dei sopralluoghi effettuati dall’Ufficio Strade. La somma destinata e il totale dei lavori che verranno svolti sono superiori a quanto previsto grazie allo spostamento di voci di bilancio che correvano il rischio di andare in avanzo di amministrazione”.

Le vie interessate sono: viale Vicenza (tratto), via Dindo (tratto), via Spoleto (rappezzi), via Chini (tratto), via Parolini (tratto), via Parolini marciapiede, via San Michele marciapiede, via Asiago (tratto), via Miazzi, piazzale Trento, via Molise, via Friuli, via Cavour e Tito Speri, via Madonna di Monte Berico (tratto), strada Campesana, via Boschetto (tratti), marciapiede viale De Gasperi sud, marciapiede viale De Gasperi nord, viale de Gasperi (tratto), contrà Chiesa Rubbio, contrà Rovole (tratto), via Silan, via Fagarè basso, via Valtrippona (tratto), via Motton, via Colombo tratto est, vicolo J. Da Ponte, villaggio Sant’Eusebio, via Marco Sasso.

“Continua l’impegno dell’Amministrazione comunale verso la sicurezza dei cittadini e il decoro della nostra città – sottolinea l’Assessore Roberto Campagnolo – Dall’inizio del mandato questa Amministrazione ha impegnato circa due milioni di euro per migliorare le strade e i marciapiedi in centro storico e nei quartieri”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *