Breaking News
Da sinistra: Francesco Pioppi e Nicola Zanini
Da sinistra: Francesco Pioppi e Nicola Zanini

A Zanini la guida del Vicenza. Domani il Pordenone

Vicenza – “Oggi sono qui a dire che Nicola Zanini è l’allenatore della prima squadra e rappresenta a tutti gli effetti una scelta definitiva. Non ci sono incontri ufficiali con altri tecnici, massima fiducia quindi a mister Zanini”. Ha spazzato via ogni dubbio oggi il nuovo numero uno del Vicenza Calcio, Francesco Pioppi, presentando il nuovo tecnico biancorosso, che è stato scelto dunque all’interno della società, nella quale era alla guida della formazione Beretti. Ed a Zanini l’arduo compito, domani sera, venerdì 24 novembre, di sedere sulla panchina in un impegno pesante come la trasferta sul campo del Pordenone. La partita è un anticipo del 16esimo turno del campionato di serie C, ed il fischio d’inizio è alle 20.30.

Il momento per il Vicenza, come si sa, non è dei più facili, dato che in campo si hanno da tempo risultati deludenti, risultati che sono anche costati la panchina al tecnico precedente, Alberto Colombo. Sul fronte societario, Boreas Capital sta subentrando in questi giorni alla precedente proprietà, e bisogna quindi darle tempo… “In questo momento – ha infatti precisato Pioppi – riteniamo che far partire subito un progetto nuovo sia difficile e prematuro. Abbiamo quindi deciso di gestire il momento attuale, valutare da qui alla fine del girone d’andata, nelle quattro partite che mancano, quali saranno le modifiche, le implementazioni che la rosa potrebbe richiedere e identificarle con il supporto del direttore sportivo e del club manager, in modo da portare a termine nel migliore dei modi la stagione”.

“Il nostro obiettivo minimo – ha comunque aggiunto – è quello dei play-off. Se si parla invece del progetto a lungo termine su base triennale che si è posto Boreas, lo si dovrà fare in uno scenario nel quale le scelte dipendano totalmente da Boreas, anche dal punto di vista tecnico”. Insomma gli sviluppi della situazione sono ancora in una fase intermedia e tutto sarà probabilmente più chiaro dopo il giro di boa di fine anno. Quanto all’ipotesi di affidare a Franco Lerda la guida della squadra, avanzata più volte e da più parti, è stata accantonata.

“Ringrazio la società per la fiducia – ha detto da parte sua il nuovo tecnico biancorosso -. Non è sicuramente una posizione facile la mia, ma ho dei trascorsi che mi consentono di comprendere la situazione. Da uomo di calcio, dico che nelle difficoltà si vedono le persone, ora tocca a noi. La squadra è concentrata e ritengo che si tratti di un gruppo di valore. Serve serrare le fila e cercare di portare a casa più punti possibile. Qualche accorgimento sul modulo ci sarà, il modulo tuttavia rappresenta la fotografia iniziale della partita, poi conta da chi e come viene interpretato. Da parte mia c’è massimo entusiasmo: siamo dei professionisti e serve senso di responsabilità da parte di tutti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *