Il 4 novembre a Thiene e a Zugliano

Thiene – Per ampliare il calendario degli eventi disposti a Vicenza e in provincia per festeggiare il 4 novembre (al quale accennavamo ieri in questa pagina), ecco le manifestazioni organizzate a Thiene e a Zugliano in occasione di questa Giornata dell’unità nazionale e delle forze armate, istituita nel 1919 per commemorare la vittoria italiana nella Prima guerra mondiale.

A Thiene la giornata di sabato 4 novembre si aprirà alle 8.30, con la deposizione delle corone ai monumenti ai caduti di Rozzampia e di Santo Lampertico e a quello del cimitero comunale, collocato nell’area del “cimitero degli eroi”, dove sono sepolti i soldati thienesi e dove riposa anche l’alpino Matteo Miotto. Dopo il raduno, alle 9.30, in piazza Arturo Ferrarin, alle 9.45 ci saranno l’alzabandiera ufficiale e la formazione del corteo che raggiungerà il Duomo, dove alle 10, verrà celebrata la santa messa, accompagnata dal coro degli alpini di Thiene.

Al termine della funzione religiosa, intorno alle 10.45, ci sarà la deposizione ufficiale della corona d’alloro al monumento ai caduti, in piazza Giacomo Chilesotti, dove si terranno anche il saluto del sindaco, Giovanni Casarotto ed il discorso commemorativo, che sarà tenuto dall’assessore regionale Elena Donazzan. A questo momento interverranno anche delegazioni di studenti delle scuole medie e superiori della città.

Per quanto riguarda invece il Comune di Zugliano, le celebrazioni del 4 novembre si apriranno con la deposizione di una corona al monumento ai caduti di Centrale (alle 9.30) e di Grumolo Pedemonte (alle 9.50). Al raduno in via Divisione Julia, a Zugliano, fissato per le 10.15, seguiranno la deposizione di una corona al monumento ai caduti, la santa messa e l’orazione ufficiale. Alla manifestazione parteciperà il corpo bandistico di Centrale.

Lunedì 6 novembre, inoltre, è stata programmata una cerimonia con le scuole primarie e secondarie di Zugliano: dopo l’inno, l’alzabandiera ed una deposizione di fiori, ci sarà spazio per le riflessioni degli alunni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *