mercoledì , 23 Giugno 2021

Ecco la Confesercenti del Veneto centrale

Vicenza – “Più grandi per renderti più forte”, è questa la parola d’ordine con la quale si presenterà, mercoledì 8 novembre, a Vicenza, la Confesercenti del Veneto centrale, nata dall’accorpamento delle Confesercenti ex provinciali di Vicenza e Padova. L’appuntamento, rivolto alle imprese, agli amministratori alle forze politiche e sociali, è per le 16, con le conclusioni previste per le 22, presso la sede di Vicenza, in Via Giuseppe Zampieri 19, in zona Mercato Nuovo.

Nicola Rossi
Nicola Rossi

Prima tra le grandi organizzazioni di categoria, la Confesercenti del Veneto centrale si è costituita il primo settembre scorso, con settemila imprese associate, 120 addetti, 12 uffici territoriali, quasi 200 milioni di garanzia al credito nei primi nove mesi del 2017. Presidente è un imprenditore padovano, Nicola Rossi, noto gestore di Fiere dell’Arte in tutto il territorio nazionale, mentre vicepresidente vicario è Flavio Convento, imprenditore del settore carburanti e noleggio auto, sia nella provincia di Vicenza che in quella di Padova.

“Quella di costituire una associazione unica tra le provincie di Padova e Vicenza – ha sottolineato Convento – è una sfida che abbiamo studiato ed approfondito per oltre un anno, con la consapevolezza che mettersi insieme significa fare meglio e far crescere le nostre associate”. Quella dell’8 novembre, a Vicenza, è la prima uscita ufficiale di presentazione del nuovo soggetto associativo e prevede vari momenti ai quali gli ospiti potranno partecipare suddivisi per temi di interesse.

Vi sarà un seminario informativo, intitolato “Welfare Needs”, che tratterà i temi del mercato del lavoro e dello sviluppo del welfare e dei servizi alla persona, che si terrà nella sala grande; in saletta meeting invece saranno trattati argomenti di interesse diretto delle imprese, quali i nuovi indici sintetici di affidabilità sostitutivi degli studi di settori, le  novità contenute nella legge di stabilità, l’accesso al credito per le piccole imprese e iniziative sulla formazione che interessano singole categorie come quella degli edicolanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità