Breaking News

Un caldo ottobre sia in pianura che in montagna

Teolo – Gli anglosassoni, e soprattutto gli americani, la chiama Indian summer. Alle nostre latitudini, e soprattutto all’ombra dei nostri campanili, è più conosciuta come estate di San Martino. Ed è proprio quella che stiamo attraversando, ovvero un mese di ottobre, talvolta perfino una buona parte dell’autunno, che trascorre con temperature molto miti, quasi estive, sicuramente piacevoli. Certamente non ci lamentiamo, sebbene resti, in caso di mancanza di pioggia, il problema di una falda idrica messa a dura prova dalla siccità dell’estate scorsa.

Comunque è l’Arpav a rendere noto oggi che il mese di ottobre continuerà ad essere particolarmente caldo, sia in montagna che in pianura. “Una vasta area anticiclonica – scrive in una nota Arpav -interesserà l’Europa centro occidentale ed il Mediterraneo, almeno fino ai primi giorni della prossima settimana. Si assisterà ad un clima stabile e particolarmente mite per il periodo. I valori termici diurni, grazie anche all’avvezione di aria più calda in quota tra sabato e domenica, saranno mediamente intorno ai 23/25 gradi in pianura, ma localmente potranno raggiungere anche 26/27 gradi, specie sui settori più meridionali, valori quindi marcatamente superiori alla media del periodo che è intorno a 19/20 gradi”.

“In quota – continua l’agenzia regionale per l’ambiente – lo zero termico raggiungerà, domenica, valori anche un po’ superiori ai quattromila metri, con giornate particolarmente miti. I valori minimi saranno invece mediamente di circa 2-3 gradi sopra la media. In tale contesto si assisterà ad una marcata escursione termica giornaliera con la presenza di inversione termica nelle valli ed in pianura durante le ore più fredde, condizione che favorirà il ristagno di umidità nei bassi strati con formazione di foschie, nubi basse e nebbie, in particolare in pianura”.

“Facendo un confronto con ottobre dello scorso anno – conclude Arpav -, risulta che nei primi quindici giorni di ottobre 2016 le temperature massime erano state sotto la media, in modo abbastanza significativo (3-4 gradi), mentre quest’anno sono state intorno alla media nei primi dieci giorni e risulteranno superiori nella terza pentade. Per quanto riguarda i record di temperature massime nel mese di ottobre, i valori più elevati dal 1992 sono stati rilevati nei primi giorni di ottobre 2011, con valori intorno a 29-30 gradi in pianura, a conclusione di un periodo particolarmente caldo iniziato a metà agosto 2011 e continuato poi per tutto settembre (mese in cui le temperature massime erano state quasi costantemente superiori alla media in modo anche significativo)”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *